Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Messina. Folle corsa in auto, arrestato pregiudicato

volante Polizia 1La folle corsa tra auto che è costata la vita della giovane Lorena Mangano, uccisa ad appena 23 anni per le conseguenze dell’incidente della notte tra il 25 e il 26 giugno scorsi provocato dall’altissima velocità con la quale l’Audi TT guidata dal finanziere 32enne Gaetano Forestieri percorreva la via Garibaldi, evidente non è servita. Nella tarda mattinata di ieri i poliziotti delle Volanti hanno bloccato in via Vittorio Veneto, imboccata a velocità e contromano, Massimo Famà D’Assisi, pregiudicato 44enne messinese.

La folle corsa si è conclusa con l’immediato arresto per resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo era stato invitato a fermarsi per un controllo in via Acireale. Ha invece ingranato la marcia e accelerato, lanciandosi in una folle corsa lungo via Fermi e via Bonino. Lampeggiante e sirena non sono serviti in alcun modo a far desistere il 44enne, che ha ignorato semafori e sensi vietati. Incurante di quanti erano in strada in ora di punta, mezzogiorno, ha più volte sfrecciato lungo la linea ferrata sino ad sterzare bruscamente in via Bonsignore e procedendo poi lungo via Gazzi e via Catania. Sottoposto agli arresti domiciliari, Massimo Famà D’Assisi sarà giudicato domani con rito direttissimo.