Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Messina. Evasione fiscale Caronte&Tourist e NGI: indagati in 9

CaronteTourist_Cartour-Gamma_20100115_3007Un danno all’erario per due milioni di euro e la Procura apre un fascicolo sulle fatture di Caronte&Tourist e NGI relative alle prestazioni di un azionista, il parlamentare FI Francantonio Genovese, in qualità di consulente legale. Ma i conti non tornano e nel registro degli indagati finiscono i vertici delle due società: Olga Mondello Franza, Vincenzo Franza, Antonino Repaci, lo stesso Genovese, Luigi Genchi, Maurizio, Massimo e Sergio La Cava e Cosimo Nava. Il reato contestato è quello di dichiarazione fraudolenta mediante utilizzo di fatture false.

Al momento nessuna dichiarazione da parte dell’ufficio stampa delle due società, che si limita a dire che “si tratta di un atto dovuto” in relazione al sequestro di oltre un milione di euro effettuato dagli uomini della Guardia di Finanza con un provvedimento emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Messina Monica Marino su richiesta del sostituto procuratore della Repubblica Antonio Carchietti, nell’ambito di un procedimento penale a carico di Genovese per evasione fiscale ed emissione e utilizzo di fatture per operazioni inesistenti. Come già scritto, il provvedimento di sequestro del GIP Marino è stato disposto nei confronti di Caronte&Tourist e NGI, che avrebbero utilizzato le false fatture emesse da Genovese per un importo pari all’indebito risparmio d’imposta.

Elio Granlombardo

Ama visceralmente la Sicilia e non si rassegna alla politica calata dall’alto. La “sua” politica è quella con la “P” maiuscola e non permette a nessuno di dimenticarlo. Per Sicilians segue l'agorà messinese, ma di tanto in tanto si spinge fino a Palermo per seguire le vicende regionali di un settore sempre più incomprensibile e ripiegato su se stesso. Non sopporta di essere fotografato e, neanche a dirlo, il suo libro preferito è “Conversazione in Sicilia” di Elio Vittorini.