#Messina. Ai Mondiali di Subbuteo due barcellonesi rappresenteranno l’Italia

Barcellona_Subbuteo_ Antonio_La Torre _cr
Antonio La Torre

Era, è stato e sarà uno dei giochi più amati, il Subbuteo ha appassionato generazioni. Esistono anche i Campionati mondiali che, quest’anno, saranno ospitati dall’Italia dall’11 al 13 di settembre, nel centro federale di San Benedetto del Tronto.

E a coronamento di un sogno due fratelli barcellonesi indosseranno la maglia azzurra.  I  La Torre sono già stati campioni del mondo nel 2013 a Madrid, Claudio nella competizione individuale e Antonio nella competizione a squadre.

I due ragazzi sono chiamati a riconfermare i riultati ottenuti in Spagna, ma non sarà affatto facile. Nella categoria di appartenenza,

la 15, sono ben trentuno gli sfidanti provenienti da tutto il mondo.

Barcellona_Subbuteo_ Claudio_La Torre
A sinistra Claudio_La Torre

Venerdi 11 settembre il primo atto dei Campionati, con la cerimonia di inaugurazione seguita dal sorteggio dei gironi nella Palazzina Azzurra. Sia il individuale che quello a squadre prevedono una prima fase a gironi e una seconda fase ad eliminazione diretta, che porterà dritti alla finalissima per la conquista del titolo.

I due La Torre non sono gli unici messinesi a disputare la Coppa del Mondo, infatti nelle Marche ci saranno anche Andrea Zangla, Alessandro e Riccardo Natoli.


Carmelo Amato

Il giornalismo è la sua ragione di vita. Indistruttibile, infaticabile, instancabile, riesce a essere sul posto “prima ancora che il fatto succeda”. Dalla cronaca nera allo sport nulla gli sfugge. È l’incubo degli amministratori comunali, che se lo sognano anche di notte e temono i suoi video e i suoi articoli nei quali denuncia disservizi e inefficienze e dà voce alle esigenze dei suoi concittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *