Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Messina, di nuovo chiuso il porto di Tremestieri: ennesima invasione di TIR in città

MESSINA. Chiuso al transito da domani mattina alle 6 il porto di Tremestieri. L’ordinanza della Capitaneria di porto e dell’Autorità marittima dello Stretto per l’ennesima volta da quando sono stati realizzati gli approdi nella zona sud di Messina, scelta sconsiderata appoggiata anche dai noponte e dall’ex sindaco di Messina Renato Accorinti, chiude al traffico navale di linea a causa delle mareggiate dei giorni scorsi. La decisione è stata presa durante la riunione del 21 aprile scorso alla quale hanno partecipato anche i rappresentanti delle società di navigazione operanti nel porto e il rappresentante della ZETA Srl di Chioggia, ditta a cui sono stati affidati i lavori necessari a riaprire l’approdo.

L’ordinanza di oggi infatti prevede la riapertura del porto solo dopo una serie di interventi che consentiranno il ripristino del passo di

accesso. La ditta ZETA dovrà ora provvedere agli interventi di recupero e messa in opera, nella sede originale, dei tetrapodi dell’imboccatura rimossi a seguito delle mareggiate. Dopo di che si dovrà procedere al dragaggio dei depositi sedimentari e al loro trasferimento in una zona di spiaggia a oltre un chilometro di distanza dal porto.

Del successivo monitoraggio ambientale e dei rilevamenti sui fondali si occuperà la ditta La.Re.Sub di Messina. Dall’alba di domani sarà dunque vietato navigare, ancorare e spostarsi all’interno del porto dove si muoveranno solo i mezzi impegnati nei lavori. Le imbarcazioni che si troveranno a transitare nelle zone adiacenti ai lavori dovranno procedere con velocità ridotta e mantenersi a una distanza di almeno 200 metri dai mezzi navali impegnati nelle operazioni.