Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Messina. D’Arrigo, Interdonato e Zuccarello all’assemblea ANCI giovani

Da sinistra: Giacomo D'Arrigo, Nino Interdonato e Daniele Zuccarello
Da sinistra: Giacomo D’Arrigo, Nino Interdonato e Daniele Zuccarello

Esordio meneghino per il vicepresidente vicario del Consiglio comunale messinese Nino Interdonato, che fresco di nomina a consigliere regionale dell’associazione nazionale dei Comuni italiani è stato delegato a rappresentare la Sicilia alla due giorni della sesta assemblea di ANCI Giovani.

Interdonato, unico messinese presente al raduno con Daniele Zuccarello e al direttore generale dell’Agenzia Nazionale Giovani Giacomo D’Arrigo ha preso parte all’appuntamento annuale in cui gli amministratori under 35 dei Comuni italiani si ritrovano per discutere del proprio ruolo, soprattutto del futuro prossimo.

L’assemblea, che si è conclusa oggi all’Auditorium Gaber di Milano, ha affrontato temi di stretta attualità dell’azione amministrativa: dalle smart city all’Esposizione universale, passando per quel ricambio generazionale che ha animato il dibattito pre-assembleare a testimonianza della grande voglia di far cambiare passo al Paese.

Temi portanti della due giorni lo sviluppo urbano con al centro l’ambiente e lo sviluppo sostenibile delle città, le soluzioni innovative legate alle smart city e al programma europeo dell’Urbact III che prenderà il via da quest’anno.

Altro tema trattato è stato il welfare, con approfondimenti sulla social innovation e una riflessione sui sistemi di stato sociale presenti in Italia e in Europa, con le tante ricadute dal punto di vista dell’occupazione giovanile, anch’essa interessata da finanziamenti e progetti europei. Alla convention hanno partecipato più di 400 giovani amministratori, oltre a sindaci di grandi città ed esponenti politici.