Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Messina. Controllo del territorio, due denunce per guida in stato di ebrezza

posto_blocco_carabinieri_notteRaffica di denunce dei carabinieri per contrastare le violazioni connesse alla circolazione dei mezzi. Due per guida in stato di ebrezza, una per rifiuto di sottoporsi a verifica con etilometro, quattro per guida senza patente e una per porto di coltello di genere vietato.

Questo il bilancio dei servizi di controllo del territorio condotti negli ultimi due giorni dai militari del Nucleo Radiomobile di Messina.

A essere deferiti per guida in stato di ebbrezza due giovani messinesi. Il primo è un 26enne controllato nei pressi del centro commerciale di Tremestieri mentre guidava nonostante avesse un tasso alcolemico pari a 0,82 g/l. Il secondo è un 23enne fermato in via XXIV Maggio con un tasso alcolemico di ben 1,40 g/l.

“Chi è beccato con un tasso alcolemico tra 0,8 e 1,5g/l -spiegano dal Comando Provinciale Carabinieri di Messina- rischia un’ammenda da 800 a 3.200 euro e l’arresto fino a 6 mesi. Prevista anche la sospensione della patente da 6 mesi a un anno”.

Un 27enne di Messina è stato individuato in via Monsignor D’Arrigo in evidente stato di ubriachezza ed è stato deferito all’Autorità Giudiziaria perché si è rifiutato di sottoporsi al controllo dell’etilometro.

“Chi senza giustificato motivo rifiuta di sottoporsi al controllo etilometrico -ricordano dal Comando Provinciale- commette un illecito penale e rischia le seguenti sanzioni: arresto da tre mesi a un anno, ammenda da 1.500 a 6.000 euro, sospensione della patente per un periodo da 6 mesi a 2 anni e la revoca nel caso in cui il conducente sia stato condannato per il medesimo reato nei due anni precedenti o confisca del veicolo, salvo che lo stesso appartenga a persona estranea al reato. Con l’ordinanza di sospensione il prefetto ordina al conducente di sottoporsi a visita medica di revisione della patente di guida presso la Commissione Medica Provinciale. Per la violazione è anche prevista la decurtazione di 10 punti dalla patente”.

Denunciati per guida senza patente tre giovani di Messina tra i 20 e i 30 anni e un 50enne dello Sri Lanka, sorpresi mentre guidavano motorini senza avere mai conseguito la patente. I mezzi erano senza assicurazione e  sono stati sequestrati.

In questo caso “i trasgressori rischiano l’arresto fino a un anno e un’ammenda penale da 2.257 a 9.032 euro, mentre per la mancata copertura assicurativa sono soggetti alla sanzione amministrativa da 841 a 3.287 euro”.

Durante i controlli un 30enne è stato denunciato perché nel vano portaoggetti dell’auto conservava un coltello a serramanico lungo 15 centimetri.