Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Messina. Consuntivo 2014, LabDem vs Revisori dei Conti

Luigi Beninati
Luigi Beninati

LabDem Messina contesta il Collegio dei Revisori dei Conti del Comune rispetto al Consuntivo 2014 presentato dall’amministrazione Accorinti.

“Con proprie dichiarazioni di qualche giorno fa il Collegio dei Revisori dei Conti del Comune di Messina ha espresso una prima valutazione sul Bilancio Consuntivo 2014, che nonostante il notevole ritardo con il quale è stato esitato dalla Giunta Municipale sarebbe pieno di errori e incongruenze -spiega Luigi Beninati, responsabile area economico-finanziaria di LabDem.

Tale dichiarazione dei Revisori è in linea con quanto già affermato dalla Sezione Regionale di Controllo della Corte dei Conti in relazione al Consuntivo 2013. Questo, con buona pace delle affermazioni del vicesindaco Guido Signorino, per il quale gli atti finanziari del Comune sarebbero un esempio di

chiarezza ed efficienza.

Quello che però lascia basiti è l’affermazione del presidente del Collegio dei Revisori Dario Zaccone, in merito alla possibilità da parte dell’organo di controllo di liquidare il Consuntivo 2014 con un parere negativo e di non averlo fatto perché è in corso la valutazione del Piano di Riequilibrio e una bocciatura avrebbe creato inevitabili problemi.

Si rammenta in proposito che è obbligo del Collegio dei Revisori dare un proprio giudizio sui documenti finanziari e non preoccuparsi delle conseguenze che lo stesso potrebbe avere sull’esito di altre procedure.

Come LabDem Messina ha già affermato in relazione al Piano di Riequilibrio, edulcorate rappresentazioni della realtà finanziaria del Comune, oltre ad essere fonte di responsabilità per tutti coloro che hanno contribuito a determinarle, danneggiano l’Ente, compromettendone la credibilità e aumentando la massa debitoria anche per il decorso di interessi e spese.

Luigi Beninati, responsabile economico-finanziario LabDem Messina