Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Messina. Consiglio comunale, oggi seduta di Question Time

Consiglio-comunaleIl Consiglio comunale tornerà a riunirsi oggi, mercoledì 18 novembre, alle 14, per una seduta di Question Time. Domani, giovedì 19, seduta ordinaria sempre alle 14. All’ordine del giorno sono previsti 27 provvedimenti, 3 ordini del giorno e 19 interrogazioni. Tra le proposte deliberative da discutere figurano la modifica della deliberazione 97/C del 29 dicembre 2011 relativa al regolamento per il rilascio delle concessioni e per l’applicazione di spazi ed aree pubbliche (COSAP), la sdemanializzazione per richiesta di acquisto di una porzione di area comunale costituente parte di un canale di scolo di acque piovane inattivo, di pertinenza della strada comunale Annunziata-Citola, il regolamento per la locazione e la concessione in uso di locali e immobili comunali, l’approvazione del regolamento per l’affidamento di incarichi di patrocinio legale a professionisti esterni al Comune, il regolamento comunale per l’istituzione del Garante dei diritti per i disabili, la presa d’atto dello squilibrio finanziario, l’indirizzo politico atto a contrastare il transito indiscriminato dei mezzi pesanti dal centro cittadino per la salvaguardia dell’ambiente dall’inquinamento atmosferico ed acustico e per la sicurezza della circolazione veicolare e pedonale a difesa dell’incolumità dei cittadini, l’approvazione del regolamento della Consulta per l’ambiente e la qualità della vita del Comune di Messina, l’atto di indirizzo relativo all’adesione al progetto “Carta d’identità – donazione organi”, la proposta di istituzione del Garante delle persone private della libertà e i regolamenti della Biblioteca comunale Tommaso Cannizzaro e della Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea “GAMM”.

Gli ordini del giorno sono il conferimento dell’onorificenza al Merito della Repubblica Italiana e ricompensa al Valore Civile al campione Vincenzo Nibali, la richiesta al presidente della Regione Sicilia di essere portavoce davanti alle Autorità competenti della incostituzionalità dell’articolo 35 della legge 164 del 2014 e la modifica della legge 92 del 2004 relativa al Giorno del Ricordo in memoria delle vittime delle foibe.