Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Messina città che sprofonda. In via della Zecca l’incolumità degli abitanti è a rischio

(Foto Dino Sturiale)

Una città che frana e non solo in senso metaforico. Succede in via della Zecca, all’angolo con la via Cesare Battisti, dove da tempo una porzione di marciapiede sta letteralmente sprofondando.

Inutili le richieste all’amministrazione comunale perché intervenga per sistemare adeguatamente e rapidamente la strada.

“Qui si rischia ogni giorno -dichiara una signora che abita in via della Zecca. Prima o poi, quando una macchina parcheggerà in questo tratto, il manto stradale cederà e allora sì che ci saranno problemi seri”.

Che a Messina ci sia la tendenza a chiudere la stalla dopo che i buoi sono scappati è un dato di fatto. A ricordarcelo, la tragedia

di Giampilieri. Per la quale, non a caso, 15 persone (e tra loro l’ex sindaco Buzzanca) sono state rinviate a giudizio con accuse pesantissime.

In via della Zecca non si rischia la strage, ma conseguenze gravi sì. Le foto di Dino Sturiale dimostrano chiaramente come il crollo sia dietro l’angolo.

Il meccanico che lavora nei pressi dell’avvallamento ha tentato di tamponare in qualche modo, togliendo le mattonelle, mettendo del cemento e ricollocando le piastrelle, ma è evidente che serve un intervento immediato da parte di Palazzo Zanca.

Nella fossa che si è creata crescono persino delle piantine. La speranza è che il Comune si dia da fare prima che diventino alberi.