Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Messina. CGIL e CISL: “Accorinti ignora gli studenti disabili”

Il prefetto Francesca Ferrandino
Il prefetto Francesca Ferrandino

Il sindaco della Città Metropolitana Renato Accorinti rifiuta qualsiasi incontro con i sindacati relativo alla pubblicazione del bando di gara per l’affidamento del servizio di assistenza igienico-personale destinata agli studenti disabili nelle scuole. L’accusa è delle Funzioni Pubbliche di CGIL e CISL di Messina, che condannano senza appello il comportamento di Accorinti e chiedono l’intervento del prefetto Francesca Ferrandino. “Il sindaco Renato Accorinti -dichiarano il segretario generale della FP CGIL Clara Crocè e il segretario generale della CISL FP Calogero Emanuele

ha liquidato la vertenza in modo superficiale, senza minimamente preoccuparsi dei ragazzi disabili che all’inizio dell’anno scolastico si troveranno inevitabilmente senza alcuna forma di assistenza. Non avremmo mai creduto che un sindaco “apparentemente rivoluzionario” (ed ex insegnante di Educazione Fisica, ndr) si trincerasse dietro la mera elencazione di norme e di frasi burocratiche, tese a negare diritti garantiti dalla Costituzione. Vista la totale chiusura del sindaco Accorinti a ricercare una soluzione anche momentanea, abbiamo chiesto al prefetto Ferrandino di convocare un tavolo tecnico alla presenza di tutte le parti in causa (assessori regionali alla Famiglia e al Bilancio, deputazione regionale messinese, sindaco e dirigente del servizio) -concludono i due dirigenti sindacali- perché agli studenti disabili non può essere negato il diritto allo studio”.