Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Messina. Cambio di poltrone in Questura: tre nuovi funzionari

 

Questura Messina 4Sono tre i nuovi funzionari assegnati alla Questura di Messina. Si tratta dei Commissari Capo Simone Scalzo, Anna Sammarro e Paola Grazia Valeriani.

Il Commissario Capo Simone Scalzo
Il Commissario Capo Simone Scalzo

Il Commissario Capo Scalzo, originario di Messina, è entrato in Polizia nel 2008 dopo aver conseguito due lauree, una in giurisprudenza nell’ateneo Peloritano e una in Scienze della Pubblica Amministrazione all’Università di Catania. Ha conseguito inoltre l’abilitazione all’esercizio della professione di avvocato. Terminato il corso di formazione alla Scuola Superiore della Polizia di Stato a Roma, è stato assegnato alla Questura di Massa Carrara, dove ha diretto dapprima l’UPGSP e poi la DIGOS. Nel 2013 è stato trasferito alla Questura di Lucca, dove ha guidato la DIGOS negli ultimi tre anni. Assegnato all’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Messina, affiancherà il vicequestore aggiunto Teresa di Nuzzo, che dopo due anni alla guida del Commissariato Sezionale Messina Nord torna all’UPGSP come dirigente, mentre il vicequestore aggiunto Rosaria Di Blasi, che ha diretto l’UPGSP dal 2014 a oggi, passa alla Squadra Mobile in qualità di funzionario addetto.

Il Commissario Capo Anna Sammarro
Il Commissario Capo Anna Sammarro

La dirigenza del Commissariato Messina Nord è stata affidata al Commissario Capo Sammarro, proveniente dalla Questura di Gorizia dove ha diretto per tre anni l’ufficio Immigrazione.

Di origini messinesi anche lei, è entrata in Polizia nel 2010 accedendo al corso formazione alla Scuola Superiore della Polizia di Stato.

Laureata in Giurisprudenza presso l’Università degli studi di Messina, ha al suo attivo un master in professioni legali conseguito nell’Ateneo peloritano.

Il Commissario Capo Paola Grazia Valeriani
Il Commissario Capo Paola Grazia Valeriani

Di nuova nomina invece è il Commissario Capo Valeriani, originaria di Reggio Calabria, che ha appena concluso il corso biennale di formazione alla Scuola Superiore della Polizia di Stato.

Laureata in Giurisprudenza all’Università degli Studi di Reggio Calabria, ha frequentato la scuola di specializzazione per le professioni forensi conseguendo l’abilitazione all’esercizio della professione di avvocato.

Ha conseguito un master in Diritto Amministrativo all’Università di Roma. E’ stata assegnata alla Divisione di Polizia Anticrimine come funzionario addetto.