#Messina. Bloccato il conto del Comune di Brolo, la FP Cgil chiede aiuto al prefetto

BroloUn tavolo di confronto per il blocco dei servizi e degli stipendi dei lavoratori del Comune di Brolo. A chiederlo al prefetto di Messina Stefano Trotta è la FP Cgil, dopo che l’Unicredit  ha disposto il blocco dei conti correnti dell’amministrazione comunale a causa della mancata approvazione del Conto Consuntivo 2013 e del Bilancio di Previsione 2014.

“Tutto ciò -commentano il segretario generale della FP Cgil di Messina Clara Crocè e il responsabile di zona Nino Pizzino– oltre a provocare la  paralisi dell’attività dell’ente e il blocco dei servizi essenziali da rendere ai cittadini- comporterà  un grave disagio per i dipendenti comunali, che devono

ancora ricevere lo stipendio di novembre”.

Stando a quanto ha dichiarato il sindaco di Brolo Irene Ricciardello, che venerdì scorso ha dichiarato che il Comune non è in grado di predisporre in tempi brevi i documenti contabili necessari, a causa delle vicende giudiziarie che lo hanno riguardato.

“Come  Cgil -aggiungono Crocè e Pizzino- siamo pronti, in mancanza di immediate e positive risposte da parte degli enti preposti a promuovere tutte le azioni di protesta utili a porre in evidenza lo stato di disagio di tutti i lavoratori e cittadini onesti del Comune di Brolo, sui quali non può ricadere la colpa e responsabilità dello sfascio finanziario dell’ente” .


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.