#Messina. Assunti ex Servirail, l’ORSA: “Premiata la lotta dei lavoratori messinesi”

La protesta dei lavoratori ex Servirail il 10 dicembre 2011
La protesta dei lavoratori ex Servirail il 10 dicembre 2011

Anni di lotte e scioperi, ma alla fine arrivano i primi risultati. Oggi 17 lavoratori ex Servirail sono stati assunti dalle  Ferrovie dello Stato e per loro la vertenza, diventata il simbolo di tutte le vertenze messinesi, può considerarsi conclusa.

Restano fuori una quarantina di lavoratori, per i quali si dovrà chiedere il rinnovo del contratto in scadenza.

Stamane sono stati firmati i contratti a tempo indeterminato con Reti Ferroviarie Italiane, controllata del Gruppo FS, per i 17 ex Servirail (la società che curava il servizio notturno sui vagoni letto dei a lunga percorrenza) in possesso dei requisiti fisici e dei titoli di studio richiesti per l’assunzione.

“Un percorso positivo -commenta Michele Barresi, delegato regionale del sindacato Orsa Trasporti e tra i protagonisti della vicenda- figlio di un intenso lavoro sindacale che non si è fermato alle proteste, ma che ha cercato di portare a una soluzione duratura e definitiva per restituire un futuro occupazionale a decine di lavoratori che da un giorno all’altro si erano ritrovati dopo la decisione di Ferrovie di sopprimere i treni

notte”.

L’obiettivo di Orsa Sicilia era l’assunzione diretta nelle Ferrovie dello Stato così come era avvenuto anche nelle altre città italiane, Torino e Milano in testa, per quanti fossero in possesso dei requisiti necessari ed è stato raggiunto.

“Quello di oggi è un risultato che segna un traguardo fondamentale e che dimostra che le lotte dei lavoratori pagano -aggiunge Barresi. Ma c’è ancora molto da fare. La battaglia non si chiude oggi perché questo non è il punto di arrivo. I 17 assunti oggi sono in possesso dei requisiti richiesti da RFI. Restano fuori una quarantina di lavoratori nelle aziende che gestiscono la manutenzione dei treni per conto di Ferrovie dello Stato con contratti in scadenza a fine anno. Adesso ci si dovrà concentrare per ottenere il rinnovo dei contratti e valutare nuovi percorsi per garantire a tutti un futuro occupazionale sereno”.

La vertenza Servirail iniziò nel 2011 con una lotta durissima per salvare il lavoro di quelli che allora erano 81. Un anno di proteste senza quartiere che il 20 novembre 2012 e il 3 gennaio 2013 consentì agli ex Servirail di ottenere un contratto biennale da metalmeccanico nelle ditte Tmc ed Ecoindustria, che curano la manutenzione delle vetture ferroviarie.

Passaggio necessario in attesa dell’assunzione a tempo indeterminato, siglata stamane. Soddisfazione per la soluzione positiva della vertenza è stata espressa anche da Manuela Mistretta, segretario generale Fit Cisl Messina.    

 


Elisabetta Raffa

Giornalista professionista dal secolo scorso, si divide equamente tra articoli di economia e politica, la cucina vegana, i propri cani, i libri, la musica, il teatro e le serate con gli amici, non necessariamente in quest’ordine. Allergica ai punti e virgola e all’abuso dei due punti, crede fermamente nel congiuntivo e ripete continuamente che gli unici due ausiliari concessi sono essere e avere. La sua frase preferita è: “Se rinasco voglio essere la moglie dell’ispettore Barnaby”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.