Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Messina. Accreditati i fondi per i Servizi sociali

Una delle tante proteste a Palazzo Zanca dei lavoratori dei Servizi sociali per i mancati pagamenti
Una delle tante proteste a Palazzo Zanca dei lavoratori dei Servizi sociali per i mancati pagamenti

“Un sospiro di sollievo per i lavoratori dei servizi sociali, che con tanta dignità hanno superato questo momento di gravissima difficoltà economica del Comune e nonostante tutto hanno assicurato i servizi alle fasce più deboli, anticipando le spese di tasca propria”. Questo il commento del segretario generale della FP CGIL di Messina Clara Crocè, alla notizia del trasferimento dei fondi ministeriali dopo la recente approvazione del Bilancio Previsionale 2015. Già nelle prime ore della mattinata la

Ragioneria Generale di Palazzo Zanca ha disposto il pagamento delle fatture alle cooperative che gestiscono i servizi sociali, allineando tutti al mese di dicembre. “Non possiamo fare a meno di sottolineare che i trasferimenti sono arrivati grazie a quei consiglieri comunali presenti in Aula per l’approvazione del Previsionale 2015 -commenta ancora la dirigente sindacale. Ciò ha consentito il trasferimento dei 72 milioni di fondi ministeriali. Adesso non bisogna perdere altro tempo: è necessario approvare il Consuntivo 2015 e il Bilancio di Previsione del 2016 per consentire l’approvazione dei bandi di gara per l’appalto dei servizi sociali. Alcune cooperative non possono più gestirli per le inadempienze nei confronti dei lavoratori. E’ sui prossimi bandi di gara e sul modello gestionale -conclude il segretario generale Crocè- la vera sfida a cui sarà chiamata l’Amministrazione Accorinti”.