Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Messina, 120 praticanti e neo avvocati: “Esentateci dalle tasse d’iscrizione”

MESSINA. Sono oltre 120 i praticanti e neo avvocati messinesi che chiedono al Consiglio dell’Ordine l’esenzione, ed eventualmente il rimborso, del pagamento della tassa d’iscrizione. “Com’è noto – spiegano Dario Carbone, Angela Allegra, Angela Russo e Carmen Fugazzotto in rappresentanza del nutrito gruppo di colleghi – tra le conseguenze dell’emergenza COVID-19 rientra sicuramente lo stato di incertezza in cui versano i praticanti avvocati circa l’esito dell’esame scritto di abilitazione alla professione sostenuto lo scorso dicembre dal momento che allo stato attuale risultano sospese le correzioni dei compiti e verosimilmente potrebbero esserci ripercussioni anche sullo svolgimento

della prossima sessione d’esame”. A ciò si aggiunge che i medesimi praticanti avvocati, così come parte dei neo iscritti e da poco abilitati, sono rimasti tagliati fuori dalla platea dei beneficiari del bonus governativo e se non ci saranno novità lo saranno anche dal successivo decreto di aprile. “Siamo stati discriminati – continuano –  e ciò si somma alle note difficoltà connesse all’inserimento nel mondo della professione forense. Proprio per questo, consci dell’impegno sempre profuso dal Consiglio dell’Ordine nell’attenzionare le istanze provenienti da giovani colleghi, riteniamo opportuno e apprezzabile un sostegno nei nostri confronti”.