Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Melfi-ACR, le pagelle del match

Foto Paolo Furrer
Foto Paolo Furrer

Buon pareggio per il Messina in casa del Melfi. La squadra giallorossa coglie il quarto risultato utile consecutivo, giocando una buona ripresa, mentre nel primo tempo i lucani sono stati decisamente più pericolosi. Note positive in difesa, con Stefani e Silvestri sempre presenti. Bene Damonte, sottotono l’attacco, con Corona oggi in giornata non propriamente positiva.

Iuliano, 6.5 – Solita sicurezza tra i pali, da quando è titolare non ha sbagliato un colpo, e con lui il Messina porta sempre punti a casa.

Silvestri, 6.5 – Solita duttilità tattica per il difensore giallorosso. Passa da terzino a centrale difensivo come se nulla fosse. Per lui giocare centrale o sulla fascia, che sia destra o sinistra, non cambia. Eccezionale.

Donnarumma, 6 –Finalmente una buona prestazione per il terzino scuola Napoli. Da sottolineare la fase difensiva rispetto a quella offensiva, sempre presente e ben posizionato. Bentornato.

Bucolo, 5.5 – Non una grandissima giornata per il mediano giallorosso. Si becca un’ammonizione giusta per fallo di mano. Era in diffida, salterà il match col Foggia.

Altobello, 6 – Le incursioni avversarie sono insistenti nel primo tempo, ma insieme a Stefani riesce ad arginarle. Sostituito all’intervallo per un problema fisico.

Stefani, 6.5 – Ottima prestazione per il centrale peloritano. Siamo ormai abituati a questo genere di partite da parte sua, e sia con Altobello prima, che con Silvestri poi, riesce a comandare il reparto arretrato alla perfezione.

Orlando, 5.5 – Il suo sacrificio in fase di copertura lo porta ad essere poco presente in avanti. L’attacco in toto oggi non ha funzionato granché, ma il “Bomber dello Stretto” è consapevole di poter dare ancora di più.

Vincenzo Pepe, 6 – Cresciuto sensibilmente nella ripresa, da lui vengono le occasioni più nitide del Messina, soprattutto sfruttando i calci piazzati.

Corona, 5.5 – Non è stata sicuramente la giornata migliore per il capitano giallorosso. Sostituito al 75’, si dà sempre da fare, ma sterile in fase di concretizzazione, sprecando un’ottima occasione a metà primo tempo. Una partita sottotono ogni tanto ci può stare.

Izzillo, 5.5 – Sembra non riuscire a trovare la posizione in campo. Corre, ma spesso lo fa a vuoto. Ottima occasione regalatagli dalla difesa avversaria all’87’, ma la spreca malamente Ha certamente molto da lavorare, l’età è dalla sua parte.

Damonte, 6.5 – Alla lunga sta uscendo la sua esperienza e la sua condizione atletica migliora partita dopo partita. Seconda prestazione sufficiente consecutiva, domina sia il centrocampo del Messina, che quello del Melfi. All’89’ può insaccare di testa su cross di Pepe, ma la palla è un pelo troppo alta per lui.

I SUBENTRATI.

Cane, 6 – Ottima prestazione per il terzino subentrato ad Altobello all’intervallo. Bene in fase di progressione, riesce ad arginare gli attacchi avversari sulla sua fascia.

Gaeta e Paez, S.V.

I PIU’ SIGNIFICATIVI DEL MELFI.

Caturano, 6 – Aveva voglia di rivalsa l’ex di turno, ed ha giocato una bella partita. E’ mancato il gol grazie anche all’ottima copertura dei difensori peloritani. E’ calato nella ripresa assieme a tutta la squadra.

Guerriera, 5 – Ci aspettiamo sempre di più dall’ex terzino giallorosso. Bene nel primo tempo, troppo statico nella ripresa, non riesce a dare velocità alla sua squadra nel momento di difficoltà.

Tortori, 5.5 – Beccato dal pubblico di casa, il numero 11 lucano è lontano da quello visto lo scorso anno. Ottimo giocatore, ma in un momento negativo.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.