Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Marsala. Sequestrati 150 chili di sigarette di contrabbando

Trapani_Guardia_di_Finanza_sigarette_23_05_16_SiciliansVenerdì scorso i finanzieri del Comando Provinciale Trapani hanno sequestrato a Marsala un quintale e mezzo di sigarette di contrabbando e tratto in arresto un ventiseienne di origini tunisine.

L’attività nasce dal costante monitoraggio di alcune persone, gravitanti tra i comuni di Petrosino e Marsala, note alle Fiamme Gialle marsalesi per i loschi traffici in cui sono coinvolti.

E così nella mattinata di venerdì è arrivava la conferma dei sospetti: i finanzieri del Nucleo Mobile della Compagnia di Marsala fermano il cittadino tunisino, regolarmente in Italia sin dal 2011, alla guida della propria auto, in

contrada Samperi nei pressi della ex distilleria Trapas.

I  militari insospettiti dalle condizioni in cui si presentava l’auto, carica di cartoni occultati con sacchi neri e con i vetri oscurati, nonché dalla velocità sostenuta che manteneva nonostante le non perfette condizioni della strada, che attraversa le campagne marsalesi.

La successiva perquisizione del veicolo ha consentito di individuare ben 15 casse, con all’interno ciascuna cinquanta stecche di sigarette, marca Pine Blue di origine sud-coreana, di contrabbando.

I finanzieri oltre ai tabacchi hanno sottoposto a sequestro anche l’auto utilizzata per il trasporto. Le sigarette, verosimilmente, erano destinate ad alimentare il mercato palermitano.

Il tunisino, tratto in arresto in flagranza di reato, è stato accompagnato alla casa circondariale di Trapani, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.