Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Marsala. Morto il maresciallo ferito durante azione antidroga

Carabinieri notteNon ce l’ha fatta il maresciallo capo dei Carabinieri Silvio Mirarchi, 53 anni, di Catanzaro, vicecomandante della Stazione dei carabinieri di contrada Ciavola a Marsala, ferito ieri sera nel corso di un’azione antidroga. Subito soccorso dal collega che era con lui, in un primo momento è stato portato all’ospedale di Marsala. Viste le condizioni, è stato poi trasferito con l’elisoccorso al Civico di Palermo. Il personale ha fatto di tutto per salvarlo, ma non c’è stato nulla da fare dopo che sono sorte delle complicazioni a livello renale. I carabinieri stanno indagando sulla vicenda e si ipotizza che il maresciallo Mirarchi sia stato scambiato per un ladro. Impegnati in controlli antidroga e in indagini su furti di prodotti ortofrutticoli, i due sono stati notati e due persone a guardia di una piantagione hanno poi sparato diversi colpi di arma da fuoco. Uno di questi ha raggiunto il maresciallo Mirarchi, perforandogli un rene. Nei pressi del luogo dell’agguato sono state scoperte due serre con 6.000 piante di marijuana.

Il presidente della Repubblica

Sergio Mattarella, profondamente addolorato dalla morte del maresciallo,  ha inviato al comandante generale dei Carabinieri Tullio Del Sette un messaggio di cordoglio, nel quale esprime la ferma  condanna per «il brutale agguato, che priva l’Arma di un servitore dello Stato coraggioso ed esemplare». Mattarella ha pregato il generale Del Sette di far giungere alla famiglia della vittima sentimenti di solidarietà e di vicinanza, a nome dell’Italia intera e suoi personali.

Il presidente dell’Assemblea regionale siciliana Giovanni Ardizzone esprime la solidarietà e il cordoglio del Parlamento siciliano all’Arma dei carabinieri e alla famiglia del maresciallo Silvio Mirarchi. “Ancora una volta, purtroppo – afferma Ardizzone – la Sicilia piange un servitore dello Stato, ucciso mentre svolgeva il proprio dovere”.

“Sono profondamente addolorata per la morte di Silvio Mirarchi, il maresciallo dei carabinieri ferito mortalmente mentre era in servizio antidroga nelle campagne di Marsala martedì sera”. Lo dice la parlamentare regionale PD Antonella Milazzo. “Quanto accaduto – continua – è il segno che la criminalità organizzata nel marsalese è in piena attività. È il momento di intensificare le misure di controllo che consentano di estirpare qualunque forma di strapotere criminale. Alla famiglia del maresciallo Mirarchi – conclude- va il mio personale cordoglio”.