Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Lipari e presunta malasanità, Lorenza Famularo sarebbe morta per embolia polmonare

MESSINA. Potrebbe essere morta a causa di un’embolia polmonare Lorenza Famularo, la 22enne deceduta il 23 agosto scorso all’ospedale di Lipari. La giovane era arrivata al Pronto soccorso lamentando forti dolori alla schiena e al torace. Questo quanto, secondo indiscrezioni, sarebbe emerso dall’autopsia mentre il presidio organizzato dai familiari e dagli amici di Lorenza prosegue senza sosta: per le Isole Eolie si chiede una Sanità più sicura e ieri sera un centinaio di persone ha preso parte all’assemblea che si è tenuta davanti all’ospedale. Ne è venuto fuori un documento contenente tutte le carenze del nosocomio e che dopodomani sarà consegnato all’assessore regionale della Salute Ruggero Razza che si recherà sull’isola. Sulla vicenda interviene con un commento Alessandro Aricò, capogruppo all’ARS di DiventeràBellissima parlando di “inaccettabili speculazioni a fini politici” e replicando le accuse lanciate al Governo Musumeci dalla deputata nazionale del Movimento Cinque Stelle Simona Suriano. “Il Governo regionale – dice Aricò – ha già disposto un’ispezione per fare luce sulla morte della giovane Lorenza, vittima di un presunto caso di malasanità a Lipari. Se, come sembra, ci sono responsabili è giusto che paghino senza alcuno sconto, così come ha assicurato il presidente della Regione annunciando anche un sopralluogo insieme all’assessore Razza per incontrare l’Amministrazione comunale e una rappresentanza del Comitato per l’ospedale. Tuttavia è vergognoso e inaccettabile l’atteggiamento di chi, come per esempio il M5S, specula a fini politici sul dolore di chi ha perso un proprio caro”.