Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

“Librino per la pace”: non solo un triangolare di calcio

Librino_per_la_pace2 (1)Più che una manifestazione sportiva un momento di festa nel quale i giovani e le loro famiglie si  sono riuniti ieri al PalaNitta di Librino spinti esclusivamente dalla voglia di stare insieme. Così si è presentata la finale del triangolare di calcio “Librino per la pace”, un momento di aggregazione dall’alto valore simbolico, organizzato dallo staff del Polo Educativo Librino di Villa Fazio.

Non solo una partita di calcio ma soprattutto un momento di incontro tra cittadini e associazioni che hanno deciso di partecipare attivamente e contribuire alla riuscita dell’evento.

Dopo la presentazione di un video sulle attività svolte dallo staff di Villa Fazio, per il quartiere di Librino negli ultimi mesi, il coro Jacqueline du Prè (dal nome della violoncellista inglese morta a soli 42 anni per una forma maligna di sclerosi multipla) formato da malati, parenti e volontari si è esibito in una stupenda esecuzione dell’inno nazionale.

Il fischio di inizio è stato dato dall’assessore alla legalità del Comune di Catania Rosario D’Agata, il quale ha affermato che “l’amministrazione comunale sta facendo molto per migliorare la qualità della vita di Catania e in particolar modo di Librino”. Così prende il via la partita animata da un sano spirito di competizione che vede giocare Pace vs Peace. Presente all’evento anche la terza squadra Shalom eliminata durante le due partite precedenti.

Per amplificare e sottolineare ulteriormente lo spirito e la volontà di aggregazione della manifestazione lo staff di Villa Fazio ha appositamente scelto di rimodulare le squadre così che ciascuna comprendesse giocatori delle altre partecipanti.

Dopo un primo tempo che vede le due squadre ritirarsi sullo 0-0, danze e spettacoli hanno allietato l’intervallo grazie alla partecipazione dell’associazione ASD Elisia che ha presentato uno spettacolo di zumba realizzato da bambini dagli 8 ai 12 anni. Inoltre è stata premiata dall’Accademia Eraclitea con un corso gratuito ECDL per la patente europea Grazia Giannone, per aver vinto il concorso Un logo per Villa Fazio.

Decisivo il secondo tempo della partita che ha visto Peace vincere il match ai rigori. I vincitori hanno avuto il piacere e l’onore di confrontarsi atleticamente in una partitella della durata di 20 minuti con il Catania Calcio a 5 under 18 che si è reso disponibile per l’evento.