Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#LegaPro. Pagelle Messina-Foggia: difesa da mani nei capelli

Foto Elena Anna Andronico
Foto Elena Anna Andronico

Sconfitta amara quella del Messina contro il Foggia, non tanto per la prevedibilità, quanto per la prestazione complessiva della squadra che finalmente, almeno nel primo tempo, ha mostrato del bel gioco. Fa mettere le mani nei capelli però la difesa, rivoluzionata almeno per 3/4 da quella titolare, ma con alcuni elementi come Ionut e Maccarrone sempre ben al di sotto della sufficienza.

Berardi, 6.5 – Tiene in vita il Messina con un paio di interventi. Cerca di rimediare alle disattenzioni difensive, che contro una squadra come il Foggia non puoi permetterti. Incolpevole sui gol.

Ionut, 5 – Mezzo voto in più per un bell’intervento nel primo tempo su Riverola, ma per il resto molto male: inesistente in fase di impostazione, quando ci prova perde sempre palla, e viene spesso messo in difficoltà sulla sua fascia. Sta soffrendo terribilmente in queste prime partite.

Maccarrone, 4 – Regala almeno un gol a partita: condizione non ottimale, ma è sempre in ritardo negli interventi, a volte anche goffo. Potrebbe diventare l’eroe di giornata al 93′, ma Guarna si oppone magistralmente.

Mileto, 5 – Anche lui da rivedere. Con Maccarrone accanto non sembra trovarsi a proprio agio.

Akrapovic, 5.5 – Il migliore del settore difensivo, soprattutto nel primo tempo e in fase offensiva. Soffre Angelo, specialmente a inizio partita e per tutto il secondo tempo. Non sembra essere a suo agio.

Akrapovic (foto Elena Anna Andronico)
Akrapovic (foto Elena Anna Andronico)

Bramati, 6 – Bello rivederlo in campo, anche se la condizione ovviamente non è al top. E’ il primo ad essere cambiato, il voto è più di incoraggiamento che per altro.

Foresta, 6.5 – Sempre i soliti discorsi per questo ragazzo: le ripartenze del Messina partono tutte dalle sue galoppate, specialmente nel primo tempo quando fa letteralmente impazzire il Foggia. Ha talento, tanto talento.

Lazar, 6 – Piacevole scoperta: non avevamo molte informazioni su di lui, ma ha giocato una buona partita. Anche Marra ne è rimasto positivamente sorpreso.

Mancini, 6 – Buona la prima da titolare. Non riesce ad esprimersi al meglio non essendo ancora in condizione, ma dietro le punte può fare bene. Peccato per l’occasione del primo tempo.

Milinkovic, 6 – Torna dopo due turni e si vede: il peso offensivo cambia diametralmente con lui in campo, ma è troppo innamorato del pallone, deve giocare più coi compagni e questo fa arrabbiare parecchio Marra. Bello l’assist per il gol di Pozzebon.

Pozzebon, 6.5 – Si sbatte per tutta la partita e mette a segno il gol del momentaneo pareggio. Anche lui rimproverato dal mister per aver tenuto troppo la palla in determinate situazioni. Certamente è un attaccante di livello e che può solo fare bene alla causa Messina.

Il gol dell'1-1 (foto Elena Anna Andronico)
Il gol dell’1-1 (foto Elena Anna Andronico)

Madonia, Fusca, Ferri, 5.5 – Non incidono entrando dalla panchina.

I MIGLIORI DEL FOGGIA

Guarna e Mazzeo, 7.5 – Portiere decisivo da una parte, attaccante affamato di gol dall’altra. Quando hai un grande portiere, che al 93′ ti salva la partita, e un attaccante rapace che fa gol di rapina hai praticamente in tasca il risultato, se poi ci metti dentro anche una grande squadra diventa “facile” portare a casa i tre punti.

Guarna
Il portiere pugliese Guarna (foto Elena Anna Andronico)

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.