Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#LegaPro. Madonia salva il Messina, ma i tifosi fischiano: è 1-1 al San Filippo

Pareggio all’ultimo respiro per il Messina, che impatta per 1-1 grazie alle reti di De Angelis e Madonia, che al 90′ segna con un gran gol dopo essere entrato dalla panchina. Prestazione non all’altezza della squadra peloritana, ma alla fine il pari è risultato giusto. Fischi a fine partita per il Messina. Il Messina si schiera con un inedito 3-5-2. Berardi torna tra i pali, in difesa De Vito, Mileto e Maccarrone. Centrocampo con Foresta, Capua e Musacci centrali, Ionut e Akrapovic sugli esterni. In attacco Pozzebon e Ferri. Nel Francavilla tanta esperienza con De Angelis, Faisca, Abruzzese e Abate. I tifosi del Messina non hanno gradito la sconfitta di Reggio Calabria e l’atteggiamento di alcuni calciatori, così come si evince da questo striscione esposto a inizio partita.

img-20160911-wa0004

La prima occasione è del Messina: Pozzebon recupera palla nella propria metà campo e parte verso la porta avversaria, concludendo verso la porta da trenta metri, plastica la parata di Albertini. Siamo al 6′. Risposta pugliese al 9′ con De Angelis, ma il suo tiro dal limite termina a lato alla sinistra di Berardi. Ci riprova il Messina al 21′ con Capua, che riceve un cross in area di Ionut, ma la palla colpita di testa dal mediano peloritano termina a lato di molto alla destra di Albertazzi.

Al 24′ traversa della Virtus: De Angelis scappa sulla destra e serve al centro Abate, che in scivolata colpisce il palo superiore. Risponde il Messina con Ionut un minuto più tardi, che da casa sua prova il destro in diagonale, palla a lato non di

molto. Al 33′ palo del Messina: Musacci dal limite dell’area tira “alla Del Piero” ma colpisce l’incrocio. Sul ribaltamento calcio di rigore per il Francavilla. Ionut si lascia scavalcare dal pallone e stende l’avversario, rigore netto e rete di De Angelis. 1-0 per gli ospiti. Termina così il primo tempo, senza una reazione peloritana. 1-0 per il Francavilla all’intervallo.

Subito Messina al 1′ della ripresa con Ionut, che dalla distanza prova il destro, palla deviata da Albertazzi in calcio d’angolo. Ancora Messina al 5′, con Ferri che riceve palla fuori area e calcia col sinistro, palla a lato alla destra del portiere. Primo cambio per il Messina all’11′: fuori Akrapovic, dentro Madonia. Cambio modulo dunque per i peloritani, con il 4-3-3 classico, De Vito e Ionut esterni, Maccarrone e Mileto centrali. Centrocampo con Foresta, Capua e Musacci, attacco con Madonia, Pozzebon e Ferri. Due minuti dopo secondo cambio: fuori Capua, dentro Lazar.

Al 19′ Maccarrone sbaglia un gol già fatto su azione di corner, ma il colpo di testa del difensore peloritano non arriva, lisciando clamorosamente il pallone. Al 27′ Berardi con un intervento super prende il pallone dai piedi di Pastore, tutto solo lasciato da Maccarrone, anche oggi in difficoltà. Al 34′ Ferri ben servito in area non riesce a centrare clamorosamente la porta. Al 36′ fuori Ferri, dentro Gaetano. È l’ultimo cambio del Messina. Al 45′ arriva inaspettatamente il pareggio del Messina: Madonia prende palla a metà campo, arriva alla trequarti e tira col destro, traversa e gol ed è 1-1 al novantesimo. Termina qui. All’ultimo respiro il Messina pareggia, ma prestazione mediocre della squadra peloritana. Mercoledì trasferta a Castellammare contro la Juve Stabia.img-20160911-wa0003

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.