Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#LegaPro. Derby nero per il Messina: la Reggina vince 2-0

IMG-20160904-WA0001Il derby dello Stretto tra Reggina e Messina termina con la vittoria dei padroni di casa per 2-0 grazie alle reti di Porcino e Oggiano, che nella ripresa hanno piegato i peloritani. L’espulsione di Milinkovic alla mezz’ora per un fallo di reazione conclude praticamente il match. È subito derby dello Stretto tra Reggina e Messina al Granillo, anche se l’assenza dei tifosi ospiti rende il tutto meno affascinante. I peloritani, vittoriosi all’esordio contro il Siracusa, scendono in campo con Russo tra i pali, Mileto e Marseglia sulle fasce, Rea e De Vito centrali. Al centrocampo conferme per Musacci e Foresta, mentre Capua prende il posto di Baldassin, tornato al Chievo. In attacco il tridente composto da Milinkovic, Pozzebon e Madonia. Nella Reggina occhio a Coralli, bomber di razza. Tra gli amaranto in campo l’ex Marco Cane, mentre in panchina altre due vecchie conoscenze peloritane: Cucinotti e De Bode.

Al 6′ la Reggina reclama un calcio di rigore per una spinta su Oggiano, ma l’arbitro lascia correre. Nel frattempo Rea è costretto a uscire per un infortunio alla spalla, al suo posto Maccarrone. L’ex difensore dall’Avellino viene portato via in ambulanza per accertamenti. Partita maschia e combattuta, il primo quarto d’ora si gioca prevalentemente nel cerchio di centrocampo. Occasione per la Reggina al 23′: Cane riceve palla al limite dell’area e calcia col destro, la deviazione della difesa manda palla alta di poco. Risponde il Messina al 27′: Milinkovic in contropiede serve Madonia tutto solo, ma la macchinosità dell’ex Akragas porta i difensori a recuperare all’ultimo e mandare il pallone in corner.

Ancora Messina al 32′: Pozzebon prende palla alla trequarti e la porta fino al limite

dell’area di rigore. Il suo destro è deviato in angolo dal portiere calabrese Sala. Al 41′ grossa occasione per la Reggina: Bangu porta palla fino al limite dell’area, serve Porcino defilato che in diagonale col sinistro manda la palla fuori di pochissimo. Dopo tre minuti di recupero termina il primo tempo: 0-0 tra Reggina e Messina.

Cinquantuno secondi del secondo tempo e la Reggina va subito in vantaggio. Porcino, ben servito da De Francesco, si presenta tutto solo davanti a Russo e col sinistro mette in rete. 1-0 per gli amaranto. Al 7′ grande occasione per il Messina con Pozzebon, che ben servito in area di rigore calcia addosso a Sala. Ci riprova il Messina al 12′: cross di Foresta dalla destra, liscio di Bangu e Kosnic e palla che arriva a Marseglia, ma il suo destro finisce alto da buona posizione. Reggina vicina al raddoppio al 15′ con Bangu, che dopo un rimpallo manda la palla alle stelle da ottima posizione.

Al 18′ secondo cambio per il Messina: fuori uno spento Madonia, dentro Ferri. Al 20′ calcio di rigore per la Reggina per un fallo di mano in area di rigore segnalato dal guardalinee. Dal dischetto si presenta Oggiano, Russo intuisce e tocca, ma la palla è in rete ed è 2-0 per i padroni di casa. Ci prova il Messina al 25′. Corner di Musacci e colpo di testa di Mileto, palla a lato di pochissimo.

Alla mezz’ora Messina in 10, espulso Milinkovic per aver dato una testata a un avversario dopo una reazione. Per i peloritani derby nero fino a questo momento. Terzo cambio per il Messina al 43′: fuori un fischiatissimo Foresta, dentro Akrapovic. La partita termina praticamente qui. Il Messina perde il derby dello Stretto con la Reggina giocando un brutto match, specialmente nella ripresa. Domenica prossima si gioca al San Filippo contro il Francavilla.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.