Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

L’edizione 2014 della Befana della Meter & Miles

Un momento della premiazione

Si è conclusa anche la XIX edizione della Befana di Meter & Miles. La premiazione, condotta dalla giornalista Loredana Bruno, si è svolta oggi in un’affollatissima libreria Feltrinelli Point di Messina.

In occasione della ricorrenza della Befana, anche quest’anno l’associazione presieduta da Saro Visicaro, impegnata in metodologie riabilitative e moduli di integrazione lavorativa e sociale, ha premiato con menzioni e riconoscimenti le persone più rappresentative nell’ambito delle Politiche Sociali e dell’impegno per la Qualità della Vita, oltre a consegnare attestati  di demerito.

A indicare i nomi di coloro che si sono maggiormente prodigati in questo settore è stata una giuria composta da Antonella Cocchiara (docente del Dipartimento di Scienze Giuridiche e Storia delle Istituzioni dell’Università di Messina), Gianfranco Pellicanò (medico del Policlinico universitario “G. Martino”), Ennio Marino, presidente dell’associazione di volontariato Telefono Amico di Messina e il giornalista Marco Olivieri.

Il carbone è stato assegnato simbolicamente “a tutto il ceto politico messinese che siede oggi in Parlamento, o che lo ha fatto negli ultimi vent’anni, per disattenzione e disamore verso la propria città, oltre a un’assoluta incapacità di rappresentarne gli interessi e le esigenze” e ad  Armando Di Maria, commissario di MessinAmbiente, per la situazione della città sul piano dei rifiuti.

Premiati l’associazione Abc – Amici dei bimbi in corsia, Clelia Marano, esperta nelle politiche sociali per il Comune di Messina, premio alla memoria al giornalista dell’emittente Rtp Franco Cucinotta consegnato alla moglie, i giornalisti

Edoardo Abramo, Rosaria Brancato, Eleonora Corace, Ubaldo Smeriglio, Patrizia Vita, il fotoreporter Dino Sturiale, la neonatologa dell’ospedale Piemonte impegnata in progetti in Eritrea Giovanna La Fauci, Stefania Cucinotta per l’impegno per i senza fissa dimora, Maria Andaloro (Progetto “Posto occupato” contro la violenza sulle donne), il critico teatrale Gigi Giacobbe, lo storico del cinema Nino Genovese (presidente del Cineforum Don Orione di Messina), l’attrice messinese Cristiana Minasi dello spettacolo pluripremiato “Due passi sono”, il professor Agostino Mallamace (per la formazione nell’ambito dell’infermieristica del Policlinico universitario di Messina), l’attore e regista Giampiero Cicciò per il cortometraggio “Rashid”, don Terenzio Pastore, parroco della Chiesa di Provinciale, l’avvocato Dafne Musolino e tutti i dipendenti dell’Ipab (ex asili infanzia), il regista Fabio La Rosa, i giovani dell’Istituto “Cuppari” di Messina, Antonietta Gerbino (“Presepe per tutti”), Giovanna La Maestra  (associazione “La Ragnatela”), l’oncologo del Policlinico di Messina Giuseppe Altavilla, Nuccio Pecora (“L’approdo di Ulisse” pro disabili), padre Ettore Sentimentale, parroco di San Giacomo, Paolina Reitano, direttore sanitario del Policlinico di Messina, Roberto Trifiletti per l’impegno per i diritti dei detenuti, Santo Laganà (associazione antimafie “Rita Atria”) e la libreria Feltrinelli Point di Messina per l’ospitalità e l’impegno culturale.

Sono 15 i settori considerati per la valutazione: Comunicazione sociale, Politiche per la famiglia, Politiche per i minori, Politiche sociali, Politiche per i diritti e le garanzie dei detenuti, Politiche per  adulti in difficoltà, Politiche per il Lavoro ed Emergenze sociali, Politiche per la casa, Politiche per la Prevenzione e la Salute, Cittadinanza, Servizi, Salvaguardia del territorio, Recupero Ambientale, Legalità, Tempo libero. Durante la manifestazione saranno assegnati i Premi speciali “Befana per la tenacia” e “Befanotte di Gao”.