Le pagelle di Salernitana-Messina. Molti da rivedere

Salernitana_-_Messina 21-12-2014Si è concluso nel peggiore dei modi l’anno solare per il Messina, che a Salerno contro la prima in classifica perde per 1-0 grazie al gol di Bovo.

Prestazione non eccezionale dei peloritani, anche se ci può stare contro la prima in classifica, ma con molti giocatori da rivedere e per qualcuno questa è stata l’ultima apparizione in giallorosso.

PAGELLE MESSINA

Iuliano, 6 – Incolpevole sul gol, si rifà dopo la brutta prova di venerdì scorso. In un paio di occasioni salva il gol del 2-0.

Cane, 5.5 – Ci si aspettava di più dopo l’ottimo secondo tempo contro il Benevento. Giocare dall’inizio è sempre diverso che entrare dalla panchina.

Silvestri, 6 – Da centrale difensivo gioca sempre bene, e nella difesa a tre si comporta da leader.

Bucolo, 5.5 – Non eccezionale la sua partita. Commette spesso falli ingenui, ma una partita sottotono ogni tanto ci può stare.

Enrico Pepe, 5.5 – Rientra in campo dopo parecchie giornate di assenza, e paga ancora un po’ il ritardo di condizione.

Stefani, 6 – Comanda sempre il reparto difensivo, anche se nel gol tutta la linea poteva comportarsi meglio.

Orlando, 6 – Altra prova di sacrificio per il “Bomber dello Stretto”. Rischia di segnare a fine partita, ma Gori è bravo ad impedirglielo. Siamo tutti in attesa del suo ritorno al gol.

justify;">Damonte, 5.5 – Il centrocampo oggi è stato sempre in inferiorità numerica. Pestrin e Favasuli non hanno avuto problemi a contrastare lui e Bucolo.

Corona, 5 – Prova decisamente opaca per il capitano del Messina. Perde spesso palla sulla trequarti e non riesce a giocare per l’elevato pressing degli avversari.

Vincenzo Pepe, 5 – Ennesima prestazione deludente per il trequartista campano. Forse al canto del cigno in maglia giallorossa.

Donnarumma, 5.5 – Anche per lui vale lo stesso discorso fatto per Vincenzo Pepe. Non ha mai inciso se non in occasione del gol di Orlando a Reggio Calabria.

I SUBENTRATI

Benvenga, 5.5 – Piazzato a sinistra da Grassadonia, non rende come quando gioca a destra.

Izzillo, 6 – Dodici minuti di qualità, è in netta crescita.

Bjelanovic, S.V. – Ci ha stupito la scelta di Grassadonia di non schierarlo dall’inizio dopo le due ottime prestazioni contro Ischia e Benevento. Poi a fine partita il mister dichiara che le strade si divideranno a gennaio per volere del giocatore, proprio ora che ha cominciato ad ingranare. Peccato.

I PIU’ SIGNIFICATIVI DELLA SALERNITANA

Gori, 6.5 – Bravo e fortunato il portiere granata, che all’87’ salva il risultato sulla conclusione di Orlando.

Bovo, 7 – Grande prestazione per l’esterno campano. Ciliegina sulla torta il gol a fil di palo.

Gabionetta, 6.5 – E’ al centro delle chiacchiere a Salerno per il suo periodo no. Oggi si becca la standing ovation dell’Arechi.

Calil, 5.5 – Due occasioni colossali fallite davanti alla porta. Zaniolo.


Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.