Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Le pagelle di Messina – Juve Stabia. Nulla da salvare

I tifosi del Messina fuori dallo stadio (foto Paolo Furrer)

Batosta umiliante quella subita dal Messina domenica contro la Juve Stabia. La squadra peloritana è stata bersagliata a fine partita dalle pesanti critiche dei tifosi, che hanno abbandonato anzitempo la curva.

Uno 0-3 senza discussioni, con la Juve Stabia in pieno controllo del match per tutti i 90 minuti. Il Messina non ha mai impensierito la retroguardia campana e questo non è stato perdonato dai tifosi.

Nessuna sufficienza tra le file peloritane, segno di una grandissima difficoltà dalla quale il Messina non sa come uscirne.

PAGELLE MESSINA

Berardi, 5.5 – Chiamato a sostituire Iuliano, prende tre gol senza avere alcuna colpa. Si avventura spesso in azioni palla al piede, rischiando di subire altri gol evitabili.

Cane, 5 – Sì, corre, ma non basta più. Certamente in area di rigore non c’è nessuno al momento capace di poter spingere in rete i suoi cross, ma questa volta i suoi traversoni non arrivano neanche all’altezza del dischetto del rigore. Di Carmine sul suo lato ha piena libertà.

Rullo, 4 – Da un giocatore che ha fatto la Serie A come lui non ci aspettiamo certi svarioni in area di rigore. Causa il penalty dell’1-0 e sbaglia un’infinità di movimenti difensivi. Un disastro.

Izzillo, S.V. – Non ci ricordiamo alcuna sua giocata nell’arco della partita.

Altobello, 4.5 – La difesa è inguardabile, specialmente nei calci da fermo. Pali e traverse oltre ai gol subiti, se fosse finita con altri due o tre gol, non ci saremmo meravigliati.

Pepe, 4 – Certi commenti sulle tribune li risparmiamo, diciamo che sembra tutto fuorché in grado di stare in campo. Falloso e sempre in ritardo, ci chiediamo perché Silvestri sia relegato in panchina.

Orlando, 4.5 – Peggio che andar di notte. Riesce a tentare una rovesciata dal limite dell’area di rigore, sperando che, semmai avesse azzeccato la porta, il portiere fosse svenuto. E’ certamente il peggiore del reparto offensivo.

Damonte, 5.5 – Uno dei pochissimi ad avvicinarsi alla sufficienza. Lo accusano di lentezza, ma almeno gioca a calcio, o almeno ci prova.

Corona, 5.5 – Un po’ come per Damonte, lo ritroviamo spesso a centrocampo per impostare. Paga anche lui una partita umiliante dell’intera squadra.

Ciciretti, 5 – A parte un paio di lanci per Orlando nel primo tempo (poi sprecati dall’attaccante), non si vede praticamente mai. Il derby con la Reggina resta la sua ultima prestazione degna di questo nome.

Spiridonovic, 5.5 – Certamente uno dei migliori del reparto avanzato, è inspiegabilmente sostituito nella ripresa.

I SUBENTRATI

De Paula, 4.5 – Entra al posto dell’austriaco e ce ne accorgiamo solo nel finale per un pallone sparato in Tribuna C.

Nigro e Bortoli, S.V.

IL PIU’ SIGNIFICATIVO DELLA JUVE STABIA

Di Carmine, 7.5 – Giocatore di altra categoria. Impensierisce la difesa del Messina dal primo all’ultimo minuto.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.