Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Ostriche gratinate

“L’ostrica conduce un’esistenza terribile e al contempo eccitante. Tanto per cominciare, le possibilità che venga al mondo sono minime. Ma se ce la fa, se sopravvive agli strali del suo stesso, stravagante destino e se nelle due settimane della sua spensierata giovinezza trova un appiglio liscio e pulito a cui aggrapparsi, la sua vita adulta sarà una girandola di passioni e pericoli.” M. F. K. Fisher, “Biografia sentimentale dell’ostrica”, Vicenza, Neri Pozza, 2005

Ingredienti (4 persone)
• 24 ostriche
• 4 scalogni
• 2 spicchi d’aglio
• 20 g di burro
• Panna liquida
• Pepe di Cayenna
• 2 bicchieri di Champagne e caviale

Preriscaldate il forno a 160°. Pelate e tritate gli scalogni e gli spicchi d’aglio. Lavate le conchiglie sotto l’acqua fredda corrente raschiando il guscio con una spazzola. Poi apritele, togliete le barbette, staccate i molluschi dalle valve e infine adagiatevele di nuovo. Raccogliete l’acqua delle ostriche in una pentola, aggiungete lo champagne, il trito di scalogni e aglio e 2 cucchiai di burro. Fate ridurre il liquido di circa la metà a fiamma dolce, quindi aggiungete ¼ di tazza di panna, un po’ di pepe di Cayenna e portate tutto ad ebollizione. Versate 1 cucchiaio di questa salsa su ciascuna ostrica, mettetele su una placca ed infornatele per 5 minuti. Sfornate le ostriche e completate con un cucchiaino di caviale e servite subito.