Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Le amministrazioni dello Stretto a confronto sull’area metropolitana

L'incontro a Reggio Calabria

Nella sede del Comune di Villa San Giovanni il sindaco di Messina Renato Accorinti e una delegazione della Giunta municipale peloritana hanno incontrato stamane i sindaci e i rappresentanti istituzionali dell’Area dello Stretto per lo scambio di auguri in occasione delle festività natalizie.

E’ stata anche l’occasione per dialogare e confrontarsi sui temi inerenti i trasporti e l’attraversamento dello Stretto, la continuità territoriale tra Messina e la Calabria per favorire l’integrazione delle aree metropolitane dello Stretto e lo sviluppo delle politiche turistiche, culturali ed economiche.

L’Amministrazione Accorinti ha accolto con favore l’avvio di un “Manifesto per lo Sviluppo”, in vista della realizzazione dell’Area metropolitana dello Stretto di Messina.

“Si tratta -ha sottolineato il vicesindaco Guido Signorino- di un obiettivo che la nuova Giunta ha avviato fin dal suo insediamento per un percorso di condivisione istituzionale che ha coinvolto i sindaci e i presidenti delle Provincie dell’Area dello Stretto.

Tutti concordi sui temi della continuità territoriale, della dichiarazione dello Stretto di Messina come Patrimonio dell’Umanità e della costituzione dell’Area metropolitana dello Stretto di Messina. Le competenze attribuite alle Città Metropolitane e i livelli di autogoverno di queste nuove entità istituzionali costituiscono una grande occasione. Le sinergie esistenti tra le due città metropolitane dello Stretto -ha proseguito Signorino- sono la

premessa per la realizzazione di una realtà sociale ed economica di grande importanza e di sicuro interesse, capace di attrarre investimenti e mobilitare risorse. Per questa ragione diviene strategico operare per la istituzionalizzazione di un’Area Metropolitana dello Stretto.

Messina e Reggio Calabria – ha concluso il vicesindaco – costituiscono infatti l’unico caso di città metropolitane confinanti, appartenenti a regioni diverse, ma caratterizzate da un elevato livello di complementarietà funzionali in svariati campi, dalla sanità, ai servizi alle imprese, alla ricerca e alla formazione universitaria”.

Intanto per il prossimo 25 gennaio sono stati convocati a Gambarie gli “Stati Generali” dell’Area Metropolitana, cui ha aderito l’Amministrazione comunale di Messina, dichiarando la propria disponibilità e coinvolgendo oltre alle amministrazioni locali anche i Presidenti delle due Regioni e le rappresentanze parlamentari nell’avvio di un confronto con la società civile, le associazioni di categoria e gli enti istituzionali operanti sul territorio.

Di questa proposta l’Amministrazione Accorinti si è fatta parte attiva, estendendola ai sindaci dell’Area dello Stretto incontrati questa mattina, per un momento di confronto istituzionale in occasione delle festività natalizie.

A seguire il sindaco Accorinti e la delegazione della Giunta si sono trasferiti a Reggio Calabria, dove hanno partecipato ad un incontro di solidarietà al “Museo dello Strumento Musicale” di Reggio Calabria, danneggiato lo scorso 4 novembre da un incendio di natura dolosa. Nel corso della visita è stato stabilito un percorso comune di collaborazione e cooperazione per la costruzione di una rete sociale e culturale.