Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

L’ATM lascia a piedi gli abitanti di Camaro, nota di Gioveni

Il trasporto pubblico è al collasso e i disservizi dell’ATM creano gravi problemi agli abitanti di Bisconte, Catarratti, Camaro San Paolo e Messina Due.

A denunciarlo il consigliere UDC del III Quartiere Libero Gioveni, che in più occasioni ha segnalato la cosa al Direttore di Esercizio dell’Azienda Trasporti Guglielmo La Cava, chiedendo provvedimenti immediati per le  migliaia di utenti della vallata di Camaro, che ormai possono contare su pochissimi mezzi da e per il centro della città.

“Sia la linea 39 (che serve Camaro San Paolo e Messina Due), sia la linea 41 che serve invece i villaggi di Bisconte e Catarratti, da parecchie settimane sono scomparse o circolano con il contagocce, con gli immaginabili disagi per studenti, anziani e casalinghe.

E come spesso è accaduto in passato -denuncia Gioveni- non si tratta più della classica “coperta corta” dovuta alla nota carenza di mezzi. Qui sembra di

assistere ad un palese e premeditato taglio di una vasta parte della città che di fatto è stata totalmente discriminata e isolata.

Non si può assolutamente pensare e accettare, infatti -incalza il consigliere- che tantissimi anziani e numerose casalinghe debbano rimanere segregati in casa oppure debbano percorrere a piedi le irte e lunghe salite  del viale Europa e delle vie Comunale o Gerobino Pilli con le pesanti borse della spesa in mano”.

Ma a fare la spesa di questa situazione sono soprattutto gli studenti, che giornalmente devono fare i conti con un servizio ridotto ai minimi termini. “E’ intollerabile il fatto che centinaia di studenti residenti in ben 4 villaggi della vallata di Camaro e che fanno giornalmente la spola con i rispettivi istituti scolastici, debbano ricorrere alle inumane cose per soddisfare il loro diritto allo studio”.

Gioveni ha presentato una mozione al presidente della terza Circoscrizione per chiedere di convocare con carattere d’urgenza in una seduta consiliare i vertici dell’ATM per affrontare e risolvere la questione del trasporto pubblico nella zona di Camaro.