Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#L’anticospeziale. Pompelmo e farmaci: miscela negativa

Il dottor Giuseppe Di Prima
Il dottor Giuseppe Di Prima

Avvertimento dei ricercatori: attenzione al succo di pompelmo. Un recente studio appena concluso ha confermato un sospetto emerso da diverse segnalazioni di reazioni avverse durante alcune terapie. Il succo (o la spremuta) di pompelmo rallenta o annulla la trasformazione di alcuni farmaci per la loro eliminazione. Ciò significa che le somministrazioni successive si sommano alle precedenti dando gravi forme di intossicazioni o episodi di elevato pericolo per la salute. Il succo di pompelmo, rinfrescante e ricco di vitamine e oligoelementi è valido per i soggetti che non sono in terapia farmacologia. Chi invece sta utilizzando farmaci, è bene che si informi, anche telefonicamente, se i farmaci che assume possono creare problemi interagendo eventualmente anche con un solo bicchiere di succo o spremuta di pompelmo. E adesso un commento personale: sono fermamente convinto che tutti i cittadini dovrebbero essere considerati sullo stesso piano avendo gli stessi diritti. Odio e mi

batto contro le raccomandazioni, spinte, o agevolazioni che ti possono favorire in qualche occasione, perché finiscono con il danneggiare i tuoi fratelli.. Ho sempre rifiutato l’aiuto dei santi che come tutti, abbiamo in città. Oggi mi sento un traditore, sto più male non per la mia patologia (laringospasmo) che mi lascia senza poter respirare anche per tempi lunghi, ma per aver dovuto rivolgermi ad un santo.. A causa delle apnee frequenti e di una bronchite, avevo necessità di un intervento medico urgente. Non commento quello che già si conosce perfettamente sull’aiuto che lo Stato offre per la nostra salute. Una radiografia del torace, per conoscere subito l’apporto della bronchite con la laringotracheite in atto era urgente ed indispensabile. Quasi tutti i centri di radiologia ospedalieri e gli studi privati avevano le stesse risposte: “Il tecnico è in ferie” oppure “prenotazione e raggi tra un mese”. Ebbene, la radiografia del torace è stata effettuata e conclusa nelle stessa mattinata. Come? Tradendo tutti i principi sventolati e maledicendo ancora una volta i nostri politici, mi sono rivolto al medico amico.

Per contattare il dottor Di Prima, farmacista e naturopata, scrivete a: anticospeziale@virgilio.it