Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#L’anticospeziale. Cani in rianimazione, al Careggi il primo progetto

Il dottor Giuseppe Di Prima
Il dottor Giuseppe Di Prima

Al Careggi di Firenze è stato attivato il primo progetto italiano di Pet therapy in un reparto ospedaliero di Rianimazione d’emergenza. Dieci pazienti e altrettante coppie di istruttore e cane hanno iniziato a maggio scorso l’esperimento. “La presenza di animali in corsia può essere di grande aiuto per i pazienti, accelerando addirittura la guarigione -ha dichiarato in una nota l’assessore al Diritto alla salute Stefania Saccardi. Già in alcuni ospedali toscani i cani e gli animali da compagnia possono entrare per far visita ai propri padroni. La presenza di cani in una rianimazione, per ora unica in Italia, dimostra come anche in un reparto delicato come la rianimazione, gli animali, opportunamente addestrati e accompagnati, possono avere un importante ruolo terapeutico”.

A gestire il progetto le dottoresse Manuela Bonizzoli e Laura Tadini Buoninsegni. L’obiettivo è

quello di diminuire lo stress nei pazienti ricoverati in Rianimazione. Una prima esperienza di pet therapy era già stata effettuata al Careggi nel reparto di Reumatologia, destinato a pazienti affetti da sclerosi sistemica. L’esperimento ha dimostrato l’efficacia della pet therapy sia nella riduzione del dolore cronico che nel miglioramento delle condizioni psicologiche dei ricoverati.

Come in quasi tutti i settori cinofili, escludendo ovviamente la caccia, sono interessato anche alla pet therapy, che alcuni anni addietro in Italia era considerata fanalino di coda e adesso detta legge, in tutta Europa, da prima attrice. E mi piace ricordare che, come spesso succede, abbiamo nella nostra città, a Messina, un elemento di spicco per quanto riguarda la pet therapy, che l’Europa ci invidia e che è ormai noto in molte città d’Italia, tranne che nella città dello Stretto. L’ho conosciuto quando era ancora studente e da allora siamo fraterni amici: è il professor Totò Pugliese, direttore della Clinica Medica Veterinaria dell’Università di Messina.

Per contattare il dottor Di Prima (farmacista e naturopata) scrivete a: anticospeziale@virgilio.it