Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

La Sigma Barcellona non perde la testa e chiude 102 a 83

La Sigma sfodera una prestazione da primato e riscatta prontamente la sconfitta nel derby.

L’avversario è una delle squadre più in forma attualmente in Lega Due, Brescia. Si affrontano i due migliori attacchi, quindi l’inizio è spumeggiante e ricco di giocate spettacolari, apre le danze Green da subito in palla.

Alle triple bresciane rispondono Cittadini e Mocavero, si prosegue punto a punto fino al cambio marcia di Barcellona che imprime velocità all’incontro e grazie al suo play ispirato chiude il quarto a +11.

Nel secondo quarto gli ospiti cercano di accorciare con Giddens, ma le rotazioni dalla panchina di Barcellona difendono bene e spingono forte.

Brescia affida il gioco offensivo a Brkic, mentre Barcellona vola sulle percussioni di Green che scardina ripetutamente la difesa ospite, 55 a 47 e si va alla pausa lunga.

Il rientro segna lo sforzo di Brescia per rientrare in partita, premiato da un parziale di 10 a 2, che porta al 61 pari. Sembra che l’incontro fino ad ora nelle mani del roster del Longano, penda ora dalle parti degli ospiti.

Ma Thomas da tre apre una serie positiva per Barcellona che trova anche i canestri di Hardy e chiude a +8 il quarto. L’ultimo quarto vede una Sigma proiettata alla vittoria e determinata, una serie di giocate ben manovrate porta ripetutamente a canestro le canotte giallo rosse, è il preludio per lo splendido finale, con la squadra di Perdichizzi che trova il centesimo punto del match e chiude l’incontro 102 a 83.

Barcellona tiene la testa del campionato e si prepara all’ultimo incontro della regular seasion con Scafati, avendo la possibilità di chiudere in prima posizione un campionato giocato ai vertici, e presentarsi ai playoff con il vantaggio della classifica.

Barcellona: Hardy 20, Green 17, Callahan 15, Thomas 15, Cittadini 14, Mocavero 10, Giuri 6, Eliantonio 3, Bucci 2;

Brescia: Brkic 26, Jenkins 22, Barlos 15, Giddens 9, Loschi 5, Cuccarolo 3, Lombardi 3, Stoikov, Fernandez;