Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

La sicurezza nei luoghi di lavoro e una Provincia con regole virtuali

I due operai sull'impalcatura all'interno di Palazzo dei Leoni

La Legge 626, quella sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, esiste da quasi 20 anni ed ha avuto diversi aggiornamenti. Soprattutto nel settore privato i  sindacati lottano continuamente per obbligare i datori di lavoro ad applicarla in maniera corretta.

Su come la si applica negli edifici pubblici invece, c’è molto da discutere. Basta fare un giro negli scantinati del Palazzo di Giustizia, dove il personale lavora con fili a vista e stufette elettriche o dare un’occhiata agli uffici di Palazzo Zanca, dove gli spazi minimi previsti dalla legge per ciascun lavoratore non sono rispettati e dove le prese sono obsolete oltre ogni dire, tanto per dirne un paio.

Ma il top del mancato rispetto delle regole arriva dalla Provincia regionale. Un nostro lettore ci ha infatti inviato un paio di foto risalenti ad un paio di mesi fa, che la dicono lunga sul rispetto delle regole da parte di chi le regole dovrebbe farle applicare. Soprattutto, se la violazione avviene per sistemare gli uffici della Polizia provinciale.

A far scattare la molla nel nostro lettore, è stata la notizia delle tre determine appena pubblicate ed inerenti proprio la sicurezza a Palazzo dei leoni. La prima riguarda

la spesa di 25 mila euro per acquistare quelli che sono definiti, senza ulteriori spiegazioni, dispositivi di protezione individuale.

La seconda, con un esborso di 20 mila euro, riguarda la formazione del personale dipendente in tema di sicurezza e salute sui luoghi di lavoro, mentre la terza, attenzione alla sottile distinzione, prevede 5 mila euro da destinare all’informazione dei lavoratori della provincia, sempre sui medesimi argomenti.

Il dettaglio dell'impalcatura montata sui libri

Insomma, 50 mila euro tondi, tondi per prevenire infortuni e tutelare l’incolumità dei lavoratori. Le foto che pubblichiamo, ritraggono due operai che montano un vetro nella sede della Polizia Provinciale all’interno di Palazzo dei Leoni.

Da notare che l’impalcatura è stata appoggiata su dei libri. Roba che se succedesse in un cantiere privato ed i sindacati lo denunciassero succederebbe di tutto.

Alla Provincia invece no. I due operai, da quanto ci racconta il nostro lettore, sono arrivati ed hanno montato l’impalcatura. Si sono resi contor che era troppo bassa e dando prova di una creatività fuori dal comune, hanno messo dei libri per alzarla.

Ci sono saliti sopra ed hanno lavorato tranquillamente senza che nessuno dicesse loro alcunché. La cosa si è conclusa senza incidenti. resta da vedere chi ne avrebbe risposto se invece si fosse verificato un incidente.