Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

La Polizia sequestra 29 apparecchi di videogiochi elettronici

Controlli a tappeto della Polizia sui videogiochi per la repressione del gioco illegale. Azioni necessarie non solo per tutelare i minori, ma anche chi è affetto da dipendenze dal gioco d’azzardo.

Per l’intero mese di luglio gli agenti della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale hanno effettuato controlli serrati controlli negli esercizi commerciali che hanno la licenza per installare videogiochi e ne hanno sequestrati 29.

Gli apparecchi sono risultati di genere illecito perché non conformi alle normative. A un esercente è stato anche contestato il reato di illecito amministrativo e dovrà pagare una sanzione di 3.098 euro.

“I controlli eseguiti -spiegano dalla Questura di Messina- fanno parte di un piano operativo sull’intero territorio nazionale disposto dal Ministero dell’Interno e  promosso dal questore Carmelo Gugliotta in città e provincia. Ulteriore obiettivo della Polizia di Stato è quello di palesare ogni possibile tentativo di infiltrazione della criminalità nel settore degli apparecchi elettronici con particolare riguardo all’installazione, alla gestione ed alla manipolazione delle slot machine”.

Francesca Duca

Ventinovenne, aspirante giornalista, docente, speaker radiofonica. Dopo una breve parentesi a Chicago, torna a preferire le acque blu dello Stretto a quelle del lago Michigan. In redazione si è aggiudicata il titolo di "Nostra signora degli ultimi" per interviste e approfondimenti su tematiche sociali che riguardano anziani, immigrati, diritti civili e dell'infanzia.Ultimamente si è cimentata in analisi politiche sulle vicende che animano i corridoi di Palazzo Zanca.