Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

La città crolla, due cedimenti in poche ore

La buca nei pressi di piazza Gagini (foto da Facebook)
La buca poco dopo il crollo (foto da Facebook)

Messina sprofonda e non è solo un modo di dire.

In meno di tre ore, tra le 12 e le 15, il manto stradale ha ceduto in due punti diversi.

Prima in viale Boccetta, nei pressi di piazza Gagini, e un paio di ore dopo sotto il ponte che congiunge l’arteria con il viale Principe Umberto,

in via dei Carrai.

Ancora da stabilire le cause che hanno determinato il cedimento, anche se le due ipotesi più ovvie sono quelle di infiltrazioni o della rete dell’acquedotto o dell’impianto fognario.

“Nessun problema particolare alla circolazione -spiegano dalla centrale del Comando dei Vigili Urbani- anche perché è un giorno festivo e non c’è molto traffico. Domani si effettuerà un sopralluogo congiunto dei tecnici dell’Amam e del Dipartimento Manutenzione del Comune e si cercherà di stabilire di chi sia la responsabilità dell’intervento. Nel frattempo le due zone sono state recintate e in quella di via dei Carrai sono state collocate anche delle luci di segnalazione”.  Ad intervenire sul posto in entrambi i casi una squadra esterna che opera per conto di Palazzo Zanca.