Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

La Cassazione in Sicilia? Armao: “Lo Stato proceda”

 “L’articolo 23 dello Statuto autonomistico prevede che in Sicilia debbano operare i massimi organi giurisdizionali dello Stato con sezioni decentrate. E’ avvenuto per la giurisdizione amministrativa e contabile ma non per la Corte di Cassazione. Anche su questa questione e’ aperto il confronto col Governo centrale relativamente alla piena applicazione delle norme statutarie”.

Lo ha detto l’assessore regionale per l’Economia, Gaetano Armao, portando il saluto del Governo regionale all’incontro di studi “La Corte di Cassazione in Sicilia e le Cassazioni regionali”, svoltosi oggi nell’aula magna della facolta’ di Giurisprudenza dell’universita’ di Palermo.

“E’ sufficiente una scorsa ai testi delle costituzioni siciliane che hanno preceduto la nascita dello Statuto – ha aggiunto Armao – per rendersi conto che sia in quella del 1812, che in quella del 1820 che in quella del 1848 e del 1860 erano previste norme in tal senso. La giusta richiesta di una sezione della Cassazione in Sicilia non puo’ essere liquidata come mero rivendicazionismo o semplice nostalgia della Cassazione a Palermo sino al 1923, ma va ricondotta alla richiesta di integrale dello Statuto che il Governo regionale sta portando avanti, a partire dalle norme finanziarie”.