Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Al Pickwick il “Rosalba Lazzarotto Quartet”

Voglia di jazz a Messina. L’appuntamento è tutti i venerdì al Circolo Pickwick, la libreria-caffè che per l’occasione diventa uno spazio perfetto per gli amanti del genere. Dopo il concerto del 7 ottobre scorso con il “Jazz Trio”, il cartellone della rassegna ha proposto ieri il “Rosalba Lazzarotto Quartet”. Un ensemble (nella foto di Rocco Papandrea) che oltre alla Lazzarotto, interprete raffinata e direttore artistico della rassegna, è costituito da Luciano Troja (pianoforte), Alessandro Nobile (contrabbasso) e Francesco Branciamore (batteria) e che ha proposto le canzoni più celebri del musical made in Usa, con una doverosa puntata in Italia con l’omaggio a Gorni Kramer e Bruno Martino. Sala ovviamente piena, solo posti in piedi e la conferma, come ha commentato il proprietario della libreria-caffè Stefano Trifirò “che non è assolutamente vero che fare cultura non fa guadagnare. L’importante è scommetterci ed essere sostenuti da chi crede in queste iniziative”. 

“Adoro suonare in questo posto -commenta pochi minuti prima del concerto Luciano Troja, musicista-avvocato con alle spalle numerose tournée anche negli Stati Uniti e che d’abitudine incide a New York. Tra l’altro ha un bellissimo pianoforte e non è facile trovare uno strumento così, anche fuori Messina. Per chi ama il jazz questo è il luogo ideale perché è piccolo, raccolto e consente di avere un contatto molto stretto con il pubblico. Perché la scelta di questo repertorio? Perché è il più bello in assoluto e, con le opportune rivisitazioni, deve essere riproposto continuamente. Con Rosalba lavoriamo insieme da oltre 20 anni e all’interno di questa rassegna sarò presente con

altri tre appuntamenti in cui suonerò sia con lei che con altre formazioni, che vedranno con me il chitarrista Giancarlo Mazzù, il batterista Filippo Bonaccorso, con cui da tempo gestiamo un piccolo spazio che è un vero e proprio laboratorio musicale, e  Riccardo Gerbino”. 

Rosalba Lazzarotto

“L’intento di questo progetto -spiega Rosalba Lazzarotto- è quello di fare programmazione continuando il discorso avviato l’anno scorso. Ogni venerdì sera c’è la presentazione di un progetto musicale che si muove nell’ambito del jazz e devo dire che il riscontro di pubblico è molto positivo. Anche perché questo spazio dà l’opportunità di sperimentare. Qui vengono molti giovani che presentano al pubblico le proprie composizioni, ma è Ovviamente è punto di riferimento anche per i musicisti professionisti, che qui trovano la collocazione naturale. Non è solo un’occasione di esibizione, ma c’è anche possibilità di progetti che possano avere un futuro e non mi riferisco solo al jazz. Il Circolo Pickwick si sta davvero prodigando in questo senso e non a caso c’è un pianoforte a coda che dà spazio anche a concerti di musica classica”. 

Il cartellone jazz del Circolo Pickwick proseguirà con il concerto del pianista Luca Aletta il 22 ottobre, il Genovese-Nobile Jazz Duo (28 ottobre), Across the Atlantic Sea (4 novembre), NU (11 novembre), Controtrio (13 novembre), Lunemiro (25 novembre), Maremare Duo (2 dicembre) e Meeting on the Straits (9 dicembre). E mentre si lavora al cartellone del 2012, che si concluderà a maggio dell’anno prossimo, l’evento clou del 2011 è il concerto di Paolo Fresu e Uri Caine del 25 ottobre al PalaCultura.