Inizia il conto alla rovescia per E20Mylae24: l’evento enogastronomico dell’estate di Milazzo

inbound8472990352867296082Il più grande evento enogastronomico dell'estate mamertina è pronto a partire, con la partecipazione di oltre 90 aziende di food and wine provenienti da tutta la Sicilia. Stamattina, a Palazzo D'Amico, è stato presentato ufficialmente il programma di E20Mylae24, che si terrà presso il Castello di Milazzo il 12, 13 e 14 luglio.

Durante le tre serate, non solo i produttori locali, ma anche rinomati nomi del Made in Sicily che hanno raggiunto fama oltre l'isola, animeranno l'evento. L'evento ha avuto il patrocinio della Camera di Commercio di Messina, del Comune di Milazzo, dell'Assessorato delle Attività produttive e di quello del Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Sicilia.

L'apertura della manifestazione, prevista per venerdì 12, sarà affidata a Giusi Battaglia, giornalista e cuoca italiana nota per i suoi programmi su Food Network e Real Time, tra cui il popolare “Giusina in Cucina”. Recentemente, Giusi è stata insignita del prestigioso premio “All Food Sicily 2024” per il suo contributo alla promozione delle eccellenze culinarie siciliane. Ospite della terza serata sarà Lello Analfino, artista siciliano, attore, compositore, cantante e produttore discografico, noto per le sue collaborazioni con Ficarra e Picone, tra cui la celebre “Cocciu d'amuri” nel film “Andiamo a quel paese”.

Alla conferenza stampa erano presenti il Sindaco Pippo Midili, la Presidente del Consorzio Mamertino DOC Flora Mondello, il Presidente della Condotta Slow Food Peloritani Tirrenici Pippo La Rosa, Antonia Teatino del Direttivo Slow Food Sicilia, il Presidente dell'Area Marina Protetta Giovanni Mangano, la CEO di E20divini srls Verdiana Venuto, il Delegato AIS Taormina Gioele Micali e Giusy Isgrò della Fondazione Italiana Sommelier.

Dopo due anni, la società E20Divini, composta oggi da un team tutto al femminile, torna ad animare la cittadella fortificata con un programma ricco e variegato che unisce l'importanza dei prodotti del territorio a quella dell'ecosostenibilità.

Il Primo Cittadino, Pippo Midili, durante la mattinata ha elogiato il grande lavoro svolto dalla società mamertina nel mettere in piedi un progetto che diventa un valore aggiunto e una bella vetrina per la stagione turistica milazzese. “Un evento che sicuramente avrà ancora più successo di quello precedente – ha evidenziato Midili – con un'organizzazione che non ha tralasciato nessun dettaglio, e che noi come città siamo felici di accogliere ancora una volta all'interno della Cittadella Fortificata”.

Verdiana Venuto, Amministratore Delegato di E20divini, ha ringraziato tutte le realtà che stanno partecipando per la riuscita di una manifestazione che prevede importanti numeri. “La volontà è stata quella di valorizzare le realtà locali che arricchiscono la nostra isola, preservando la lavorazione dei prodotti locali e promuovendone l'esportazione. Da qui nasce il convegno curato dagli Ordini degli Avvocati e ODCEC ‘Il Marchio d'Impresa: un'opportunità per la crescita e l'innovazione dell'azienda' e il convegno Slow Food ‘I Mercati di Prossimità, luoghi di rinnovo del rito della collettività', diretto dal Presidente Pippo La Rosa.”

Sia dal Delegato AIS Taormina Gioele Micali che da Giusy Isgrò della Fondazione Italiana Sommelier, è stata evidenziata la soddisfazione per la collaborazione tra le due realtà che hanno uno scopo univoco: quello di portare la cultura del bere bene, dell'importanza delle uve che verranno proposte durante le degustazioni, della storia che c'è dietro ad ogni calice e cantina.

Il Presidente della Condotta Slow Food Peloritani Tirrenici Pippo La Rosa e Antonia Teatino del Direttivo Slow Food Sicilia, si sono detti contenti di poter partecipare a una manifestazione che porta il produttore a parlare direttamente con il consumatore. Un aspetto questo, ormai quasi perso con l'industrializzazione del prodotto. Un modo anche per preservare e far conoscere prodotti che molti siciliani neanche conoscono, come il tartufo nero dei Nebrodi, lo zafferano, i diversi oli presenti sul territorio, a cui sarà dedicato anche un laboratorio domenica 14.

Anche le aziende locali di Milazzo daranno il loro contributo, preparando piatti e cocktail durante le tre serate.

Il direttore artistico di E20Mylae24, Anna Parisi, oltre a vestire per la prima serata lo staff di E20Divini con abiti creati interamente da lei sui colori dell'oro, ha realizzato un'installazione con materiali riciclati, che sarà esposta al centro del Mastio. “L'invito a E20Mylae, – ha dichiarato La Parisi – è stato per me fonte e stimolo per una nuova esperienza in cui materiali di riciclo come carta e stoffa, sono diventati ancora una volta punti di riferimento, ma anche entusiasmante banco di prova. Sentivo l'entusiasmo con cui Verdiana mi parlava delle serate al Mastio, ascoltavo i suoi progetti alla scoperta e riscoperta di gusti, profumi e storia; intanto la mia “visione” prendeva vita, materializzandosi in una spirale di emozioni il cui punto focale era un intreccio di simboli che inneggiano alla rinascita. Proprio questi elementi, che da sempre animano i miei dipinti, acquistano per E20Mylae nuove spazialità, protraendosi verso il mondo tridimensionale, ma anche e soprattutto amplificandosi dentro noi. Carta, legno, stoffa, per una installazione che accoglierà il pubblico, richiamando alla memoria tempi ancestrali e sussurrando l'esistenza di futuri spazio-temporali già vissuti. Un viaggio fatto per flashback che riporta alla nostra unica e universale essenza. Un circuito fatto di stimoli oggettivi in cui tutto diventa ciò che non è, ed è ciò che sembra, nell'infinita molteplicità delle interpretazioni. Pronti a diventare parte integrante di un “mondo” che stimolerà la scoperta di noi stessi attraverso l'immaginazione?”.

Nell'ambito della tematica ecosostenibile, rappresentata anche dal vicino MuMa, l'artista e architetto Slavo Currò ha contribuito con un suo disegno per la realizzazione di magliette, il cui ricavato andrà al Museo del Mare di Milazzo, a sostegno della missione di preservare il nostro mare.

L'Area Marina Protetta Capo Milazzo ha messo a disposizione per l'occasione i suoi speciali visori per immergersi virtualmente nei fondali del nostro meraviglioso mare. “Molti si sono chiesti perché l'Area Marina Protetta appoggi questa tipologia di eventi – ha affermato Giovanni Mangano, Presidente AMP – noi crediamo fermamente in un turismo ecosostenibile, che parta anche dalla tavola. Ecco perché in passato abbiamo anche parlato di pesca ecosostenibile, senza dimenticare che alcuni vigneti presenti a Capo Milazzo risiedono proprio sul nostro territorio. È importante fare rete per riuscire”.

Un'altra novità di quest'anno è il “Riconoscimento Città Mamertina”, una statuetta in ceramica raffigurante lo scarabeo del Castello di Milazzo, simbolo della città, che sarà consegnata ai protagonisti della manifestazione enogastronomica.

**Il Programma:**

**Venerdì 12 luglio 2024**
**Duomo ore 16:30 – 20:30**
– Convegno “IL MARCHIO D'IMPRESA: UN'OPPORTUNITÀ PER LA CRESCITA E L'INNOVAZIONE DELL'AZIENDA” a cura degli Ordini degli Avvocati e ODCEC;

**Benedettine ore 19:00 – 20:00**
– Masterclass FIS – verticale con Azienda Planeta;

**Mastio ore 20:30 – 24:00**
– Inaugurazione di E20Mylae24 con il Sindaco Midili e Giusina Battaglia;
– Convegno “I MERCATI DI PROSSIMITÀ, LUOGHI DI RINNOVO DEL RITO DELLA COLLETTIVITÀ” a cura di Slow Food Condotta Peloritani Tirrenici, con interventi di Roberta Billitteri, Paolo Guarnaccia, Mario Sfameni, Pippo Midili e Giovanni Pagano;
– Presentazione di Giusina Battaglia e breve talk, seguito da firmacopie;
– Riconoscimento Città Mamertina per il settore Food

Carmelo Amato

Il giornalismo è la sua ragione di vita. Indistruttibile, infaticabile, instancabile, riesce a essere sul posto “prima ancora che il fatto succeda”. Dalla cronaca nera allo sport nulla gli sfugge. È l’incubo degli amministratori comunali, che se lo sognano anche di notte e temono i suoi video e i suoi articoli nei quali denuncia disservizi e inefficienze e dà voce alle esigenze dei suoi concittadini.