Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Indietro tutta per Indelicato, solo una lista in Consiglio comunale

Sergio Indelicato
La comunicazione ufficiale è arrivata oggi. Noi di Messina.Sicilians invece, del ritiro di Sergio Indelicato (Autonomisti per Messina) dalla competizione elettorale lo abbiamo saputo nel modo peggiore: un quarto d’ora prima di iniziare a registrare la puntata di “Indovina chi viene a cena?” che va in onda su Tremedia il mercoledì sera, dopo aver provato parecchie volte a rintracciarlo per l’intero pomeriggio, finalmente lo rintracciamo al telefono.
Molto candidamente, ci annuncia che non intende più partecipare alla corsa per Palazzo Zanca.

La conversazione è breve e la redazione convocata per la registrazione, cameraman compreso, ascolta esterrefatta. Concludiamo velocemente la conversazione, con la consapevolezza che se non avessimo chiamato molto probabilmente saremmo ancora a tavola ad aspettarlo. Qualunque commento sul rispetto del lavoro altrui ci sembra superfluo.

Nel comunicato Indelicato dichiara di avere effettuato “una precisa scelta di campo portando il contributo mio e  di chi fino ad oggi mi ha sostenuto nell’impresa, a favore di Vincenzo Garofalo, candidato a sindaco per il Pdl”.

Autonomisti per Messina supporterà quindi il PDL nelle prossime amministrative.  “Non si tratta di una fusione -spiega ancora Indelicato – ma di un’alleanza che mantiene inalterate le linee programmatiche e lo spirito di servizio che ci ha contraddistinto fino ad oggi”.

Da sottolineare, che nei manifesti con i quali ha tappezzato la città, Indelicato ha citato il poeta statunitense Ezra Pound, sostenitore della Repubblica di Salò e antisemita: “Se un uomo non è disposto a lottare per le proprie idee, o non valgono niente le sue idee o non vale niente lui”. Nessun candidato ai Quartieri per Autonomisti per Messina e solo una lista in Consiglio comunale.