Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Incontro su La Corte Cailler e Antonello da Messina

Nel quadro delle iniziative promosse dall’Archivio Storico Comunale Nitto Scaglione, per far conoscere il patrimonio posseduto dall’istituzione, domani, venerdì 13 dicembre alle 16.30 al PalaCultura, si terrà un incontro su “Gaetano La Corte Cailler. Gli studi e le ricerche su Antonello da Messina”.

Organizzato nella ricorrenza degli 80 anni dalla morte dell’erudito e storico messinese, con la collaborazione dell’Archeoclub di Messina, il dibattito sarà incentrato su quello che fu l’esito più alto delle ricerche archivistiche di La Corte Cailler: la scoperta, avvenuta agli inizi del ‘900, di nuovi documenti su opere antonelliane come l’Annunciazione di Palazzolo Acreide e,

soprattutto, il testamento del pittore.

Interverranno il sindaco di Messina Renato Accorinti, il dirigente il Dipartimento Cultura Salvatore De Francesco e Dora Rattazzi, responsabile dell’Archivio Storico Comunale.

Relatori dell’incontro Teresa Pugliatti (“Gaetano La Corte Cailler – Gioacchino di Marzo: la polemica su Antonello”), Gioacchino Barbera (“Gaetano La Corte Cailler e l’Annunciazione di Antonello per Palazzolo Acreide”) e Giovanni Molonia (“Manoscritti di Gaetano La Corte Cailler su Antonello nell’Archivio Storico Comunale”).

Del testamento di Antonelloda Messina La Corte Cailler fece stampare a proprie spese 25 copie di grande formato, per inviarle ai musei che possedevano opere dell’artista. Uno di questi esemplari, ritrovato tra le carte rare dell’Archivio Storico, sarà esposto per la prima volta al pubblico ricomposto e restaurato per l’occasione.