Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Incendi a Villa Margi, arrestati presunto mandante e i complici

Pasquale Dragotto

Arrestati dai Carabinieri della Compagnia di Mistretta il presunto mandante degli attentati incendiari in un lido di Villa Margi e due suoi complici.

In manette Pasquale Dragotto (Sant’Agata Militello, classe 1969), Antonio Ticonosco (Mistretta, classe 1993, con precedenti di polizia) e Antonino Patti (Mistretta, classe 1994, con precedenti di polizia), tutti residenti a Santo Stefano di Camastra.

Il provvedimento cautelare è stato emesso dal GIP del Tribunale di Mistretta su richiesta della locale Procura della Repubblica a carico dei tre, che a vario titolo sono ritenuti responsabili di estorsione e danneggiamento con incendio.

Con questi arresti i Carabinieri hanno fatto piena luce sugli attentati incendiari registrati negli ultimi mesi nel  territorio del Comune di Reitano, in provincia di Messina.

L’attività investigativa svolta dei militari dell’Arma di Mistretta ha consentito di individuare come mandante dell’attentato incendiario del 21 maggio scorso Pasquale Dragotto, che secondo quando riportato nel provvedimento cautelare avrebbe commissionato l’incendio del chiosco ai due complici Ticonosco e Patti, ritenuti gli esecutori materiali.

Inoltre, i tre sarebbero ritenuti responsabili in concorso di aver ideato ed organizzato l’attentato del 7 luglio scorso sempre nei confronti dello stesso chiosco. Attentato andato a vuoto grazie all’intervento dei Carabinieri, che arrestarono in flagranza di reato gli altri esecutori materiali.

Lo scorso 21 maggio il chiosco era stato distrutto da un incendio doloso ed in quella circostanza la struttura era andata completamente distrutta dalle fiamme. A seguito dell’azione dolosa i militari dell’Arma avevano avviato una mirata attività info-investigativa, svolgendo ripetuti servizi di osservazione presso il citato locale pubblico.

Antonino Patti
Antonio Ticonosco

Poi, l’8 luglio scorso, i continui controlli hanno permesso ai carabinieri dell’Aliquota Operativa del NORM,in collaborazione i militari dell’Arma di Mistretta e Pettineo di arrestare Salvatore Scolaro, Alberto Campo e Manuel Militello, tutti residenti a Sant’Agata Militello e con precedenti di polizia, sorpresi in flagranza di reato mentre davano fuoco con del liquido infiammabile alla struttura in legno del lido.

La prosecuzione delle indagini ha poi fatto convergere l’attenzione dei militari dell’Arma verso i mandanti e gli esecutori materiali dell’attentato incendiario del maggio 2013 ed è in questo contesto che sono stati acquisiti elementi a carico di Dragotto, Patti e Ticonosco.

Questa notte, i carabinieri di Mistretta hanno proceduto con l’arresto dei tre, che sono stati condotti nelle Case Circondariali di Mistretta e di Nicosia, in provincia di Enna.

Francesca Duca

Ventinovenne, aspirante giornalista, docente, speaker radiofonica. Dopo una breve parentesi a Chicago, torna a preferire le acque blu dello Stretto a quelle del lago Michigan. In redazione si è aggiudicata il titolo di "Nostra signora degli ultimi" per interviste e approfondimenti su tematiche sociali che riguardano anziani, immigrati, diritti civili e dell'infanzia.Ultimamente si è cimentata in analisi politiche sulle vicende che animano i corridoi di Palazzo Zanca.