Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

In scena al Vittorio Emanuele “Suor Angelica” e “Gianni Schicchi”

Giacomo Puccini
Debutterà il 15 febbraio al teatro Vittorio Emanuele il dittico di Giacomo Puccini “Suor Angelica” e “Gianni Schicchi”, completando così la più famosa trilogia del melodramma italiano, che il cartellone messo a punto dal direttore artistico della sezione Musica dell’Ente Teatro di Messina Lorenzo Genitori ha iniziato al principio della stagione con la rappresentazione de “Il tabarro”, per una volta accompagnato dalla “Cavalleria Rusticana”.

“Una scelta obbligata -dichiara Genitori- visto che con

i budget che ormai abbiamo a disposizione pensare di allestire in un’unica serata il trittico così come lo aveva ideato Puccini è impossibile”.

A dirigere l’Orchestra del Vittorio Emanuele ed il coro “Francesco Cilea” di Reggio Calabria Carlo Palleschi, che a Messina ha già diretto Un ballo in maschera di Verdi (giugno 2008) e La bohème di Puccini (gennaio 2009). La regia è di Stefano Vizioli, che è anche autore di programmi radiofonici e televisivi sul mondo dell’opera. La produzione è dell’Ente Teatro. Dopo il debutto di martedì si replica il 17 ed il 19.