Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

In manette rapinatori per doppio colpo alla Banca Agricola di Ragusa

Un fotogramma di una delle due rapine

La prima rapina a maggio, una seconda a luglio. L’obiettivo sempre lo stesso: la filiale 1 di Messina della Banca Popolare Agricola di Ragusa. Con l’accusa di rapina aggravata la polizia ha arrestato  ieri mattina due malviventi catanesi.

In manette in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP presso il Tribunale di Messina Vermiglio su richiesta del PM Carchietti, Cirino Russo, 34 anni, e Mirko Musumeci, 22 anni.

I due sono stati individuati come gli autori di due rapine, entrambe messe a segno nell’agenzia

1 della Banca Popolare Agricola di Ragusa il 6 maggio ed il 10 luglio scorsi.

“L’intuito investigativo degli agenti -spiegano dalla Questura di Messina- confermato dai filmati registrati dal sistema di video–sorveglianza di cui è dotato la banca, ha permesso di riconoscere gli autori delle due rapine, individuando il  Musumeci nel complice del secondo delitto.

In particolare, Mirko Musumeci è stato riconosciuto nell’autore della rapina del 6 maggio. L’uomo, introdottosi in banca, minacciando e brandendo un taglierino all’indirizzo di una cassiera, si è impossessato 7 mila 465 euro.

Cirino Russo invece, è stato riconosciuto come l’autore della rapina compiuta nella stessa banca il 10 luglio. L’uomo, in concorso con Musumeci, che nella circostanza ha assunto la funzione di palo, si è impossessato di 6 mila 255 euro”.

Francesca Duca

Ventinovenne, aspirante giornalista, docente, speaker radiofonica. Dopo una breve parentesi a Chicago, torna a preferire le acque blu dello Stretto a quelle del lago Michigan. In redazione si è aggiudicata il titolo di "Nostra signora degli ultimi" per interviste e approfondimenti su tematiche sociali che riguardano anziani, immigrati, diritti civili e dell'infanzia.Ultimamente si è cimentata in analisi politiche sulle vicende che animano i corridoi di Palazzo Zanca.