Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Immersioni, ecco “Divelog”, la prima guida ai tesori dello Stretto

Coniugare la scoperta del territorio messinese e delle sue tante attrattive con l’aspetto più affascinante e meno pubblicizzato di una vacanza in riva allo Stretto:il mare ed i suoi fondali. Un obiettivo apparentemente irraggiungibile, ma con “Divelog, Stretto di Messina”, la guida alle immersioni più belle nella zona, la Bimaris edizioni sembra aver fatto centro (Divelog, Stretto di Messina, a cura di Francesca Frisone e Gianmichele Iaria, Bimaris edizioni) nel corso della serata di presentazione ospitata dal Circolo del Tennis e della Vela ed aperta dal presidente Luigi Tabacco, gli autori Francesca Frisone, giornalista, subacquea e titolare della casa editrice, e Gianmichele Iaria, istruttore subacqueo e titolare dello storico diving messinese “Oloturia Sub”, hanno presentato al pubblico le caratteristiche del volume, concepito come pratico supporto per subacquei nella scelta e nella pianificazione delle proprie immersioni nello Stretto. “Un diveloge, un mini -registro dove il subacqueo appunta i dati salienti delle proprie immersioni per monitorare il proprio livello di addestramento ed assicurarsi una fonte preziosa di notizie per un’adeguata pianificazione delle immersioni future -ha spiegato Francesca Frisone in apertura. È proprio a questa idea di piccolo diario dai contenuti sintetici e immediati che ci siamo ispirati per mettere a punto una guida semplice da usare ma ricca di informazioni pratiche”.

L’aspetto veramente innovativo di “Divelog”però, è essere quello relativo ai contenuti: una guida non solo per i subacquei ma anche per gli amanti del mare ed i viaggiatori in genere, che sfogliando il volume possono trovare informazioni sulla storia di Messina, sulla geomorfologia dello Stretto ed il suo elevato idrodinamismo, oltre ad una serie di itinerari “asciutti” per la scoperta dei siti più suggestivi della città. Una grafica accativante, che conferisce al prodotto un look sportivo ma ricercato, regalano poi a “Divelog” una marcia in più. Motivo per cui, probabilmente, la didattica nazionale Scuba School International ha scelto di sposare il progetto e portarlo alla Fiera nazionale della subacquea, che quest’anno è accorpata alla Bit, la Borsa Internazionale del Turismo di Milano. Una vetrina d’eccezione per “Divelog”, ma anche per Messina, che negli ultimi anni si sta interessando molto alla risorsa mare, come ha chiosato il sindaco Giuseppe Buzzanca, presente all’evento.”I positivi riscontri avuti nel corso degli ultimi progetti dedicati al mare ed alle sue potenzialità come il “Progetto Atlantis”, ci dicono che siamo sulla strada giusta -ha commentato Buzzanca. Parole di apprezzamento anche da Antonio Musolino, comandante della Capitaneria di Porto di Messina, che ha sottolineato l’azzeccata scelta imprenditoriale dell’editore, che con “Divelog” ha proposto al pubblico un prodotto innovativo per il mercato locale e regionale. La guida, che è interamente tradotta in inglese, sarà presto trasformata in formato elettronico, scaricabile su tablet e telefoni cellulari.