Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Il Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto omologa un piano del consumatore di una famiglia in difficoltà finanziarie

Il Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto in data 10/05/2021 ha omologato un piano del consumatore con l’abbattimento dei debiti chirografari del 60% e i debiti ipotecari del 50%. Con l’ausilio dell’ OCC di Barcellona Pozzo di Gotto nella persona del gestore della Crisi, Dottore Antonio Pittau, il giudice Fabrizio di Sano ha omologato un piano del consumatore di una famiglia in difficoltà finanziarie.

La nostra redazione ha chiesto  proprio al Dottore Antonio Pittau, che cosa è un piano del consumatore?

“Il piano del consumatore, l’accordo di ristrutturazione dei debiti e la liquidazione del patrimonio sono strumenti previsti dalla legge N. 3 del 2012, attraverso le quali persone fisiche, professionisti, imprenditori e società non soggette al fallimento che versano in difficoltà economiche possono falcidiare i propri debiti. La legge 3/2012 o così detta “salva sucidi”, rappresenta un’ opportunità per liberarsi definitivamente dal peso di

debiti diventati insostenibili. Questa legge offre la possibilità di rientrare nel ciclo economico e di tornare a vivere serenamente un nuovo inizio per se e la propria famiglia. La Legge 3/2012 si pone l’obiettivo di porre rimedio alle situazioni di sovra indebitamento che è la difficile condizione di coloro che non riescono a ripagare i propri debiti con le loro disponibilità economiche. Le procedure di Sovraindebitamento riguardano tutte le tipologie di debito: verso le banche e finanziarie in genere, verso fornitori e privati e verso le Pubbliche Amministrazioni”.               Ci sono possibilità di sospendere altre azioni esecutive?

“Si, è possibile sospendere le azioni esecutive; (aste giudiziarie; pignoramenti ecc…); dilazionare e/o falcidiare il pagamento dell’IVA; stralciare i debiti (verso banche e fornitori).

La pandemia dovuta al covid 19 può essere motivo di istanza alla legge 3/2012? 

“Per coloro, che ne hanno subito gli effetti, può essere sicuramente un presupposto rilevante”.

Carmelo Amato

Barcellonese doc, il giornalismo è la sua ragione di vita. Indistruttibile, infaticabile, instancabile, riesce a essere sul posto “prima ancora che il fatto succeda”. Dalla cronaca nera allo sport nulla gli sfugge. È l’incubo degli amministratori di Palazzo Longano, che se lo sognano anche di notte e temono i suoi video e i suoi articoli nei quali denuncia disservizi e inefficienze e dà voce alle esigenze dei suoi concittadini. Sconfina spesso a Milazzo e dintorni.