Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Il fantasma infelice di Capo Milazzo

Uno scorcio di Capo Milazzo a picco sulla scogliera

Come già abbiamo fatto altre volte, facciamo un’incursione in provincia. Questa volta siamo a Milazzo, anzi a Capo Milazzo. Nel centro tirrenico è infatti ancora viva la memoria della storia della  bella ma infelice Elena Baele. Una giovane di nobile famiglia vissuta alcuni secoli fa in quella zona, nei possedimenti della casata alla quale apparteneva.

La sfortunata ragazza si era innamorata del figlio di un dipendente del padre. Ovviamente, il suo era un amore segreto, che per le differenze di classe e di censo doveva essere tenuto nascosto. I due giovani erano però provetti cavallerizzi e amavano passeggiare a Capo Milazzo.

Inevitabilmente, il padre della bella Elena venne a sapere di questa relazione ed in preda alla rabbia per quello che considerava un affronto personale scacciò la famiglia del ragazzo.

Elena, disperata per essere stata allontanata dal suo amore e sapendo che la loro separazione era definitiva, un giorno arrivò al galoppo nei luoghi dove amava passeggiare con il suo amore perduto e si lanciò nel vuoto dalla scogliera.

Da allora sono passati diversi secoli, ma sono molti i milazzesi pronti a giurare che nelle calde notti estive il fantasma dell’infelice innamorata passi al galoppo, cercando disperata il suo amore perduto per sempre.