Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Il cronoprogramma del Direttore Generale

L’intervento di realizzazione del Centro di Eccellenza Oncologico presso il P.O. Papardo, dell’importo complessivo di € 40.987.413,95 è stato avviato in data 23/02/2006.
Alla luce delle sopravvenute disposizioni legislative di cui all’art. 23 della Legge Regionale n. 5/2009, disciplinante lo scioglimento delle Fondazioni destinate alla gestione dei Centri di Eccellenza, si è resa necessaria la redazione di una perizia di variante, approvata con delibera n. 1662 del 09/10/2010, volta a razionalizzare l’intervento edilizio in coerenza con i nuovi indirizzi di politica sanitaria regionale, concretizzando, di fatto, lo stesso nei lavori di ristrutturazione degli spazi esistenti del presidio ospedaliero, da destinare ai servizi della neo costituita Azienda Ospedaliera “Ospedali Riuniti Papardo – Piemonte” di Messina. Tutto ciò mediante l’utilizzo delle opere all’epoca già realizzate e destinando le risorse ancora disponibili all’esecuzione dei lavori necessari, tra l’altro, ad accogliere, presso il P.O. Papardo, le Unità Operative ed i servizi oggetto di trasferimento dal P.O. Piemonte, nonché i servizi di nuova istituzione previsti nel D.A. 748/2010 e s.m.i. (ad esempio, riabilitazione e lungodegenza).
La suddetta perizia ha altresì tenuto conto delle risultanze della Conferenza di Servizi indetta dall’Università degli Studi di Messina, tenutasi in data 23/12/2009, dalla quale è emerso che la stessa era già destinataria di specifici finanziamenti da parte del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, per due progetti di neuroncologia ed oncologia; nell’ambito della suddetta Conferenza è stato in proposito rilevato come la realizzazione di interventi previsti nel progetto del Polo Oncologico di Eccellenza presso il P.O. Papardo e, segnatamente, un ciclotrone, un laboratorio di radiochimica e laboratori finalizzati alla ricerca oncologica, avrebbe comportato una duplicazione di investimenti; pertanto quest’ultime opere sono state espunte dal progetto originario.
Nell’ambito della rimodulazione e riorganizzazione dell’attiva istituzionale aziendale, in coerenza con i citati indirizzi di politica sanitaria regionale, rimane ferma la permanenza delle funzioni inerenti attività ad indirizzo oncologico, quali, fra l’altro, la Medicina Nucleare, già attiva, e la Radioterapia per la quale sono stati previsti n. 8 posti letto e, ad oggi, è stata ultimata l’installazione delle apparecchiature per l’aggiornamento tecnologico degli Acceleratori Lineari.
Alla luce di tutto quanto sopra esposto, pertanto, con la variante di che trattasi, a fronte della realizzazione di nuove opere, sono state attuate significative espunzioni dal progetto originario, oltre a quelle sopra evidenziate, determinando una economia complessiva pari ad € 2.112.724,70 da reinvestire nella struttura per la realizzazione di un Centro di Riabilitazione.
La citata perizia di variante prevede un cronoprogramma contenente la tempistica di realizzazione delle opere di completamento fissando la data di ultimazione dei lavori al 28/02/2012, ma già nel corso del corrente anno verrà consegnato un numero consistente di opere relative a realizzazione di aree di degenza ordinaria e di day hospital, terapia intensiva, sale operatorie di day surgery e ambulatori.
In particolare, il predetto cronoprogramma prevede la consegna all’Azienda delle opere qui di seguito elencate con la relativa tempistica:
31 dicembre 2010
– Corpo M1 – PET/TAC e deposito Farmacia,
– Collegamento da Corpo “A3” a Corpo “M1”;
28 febbraio 2011
– Corpo A1/A2 – 6° piano n. 2 Sale Operatorie di Day Surgery;
– Corpo A3 6° piano Reparto di Terapia Intensiva (n. 8 posti letto + n. 4 posti letto di day – Hospital di terapia del Dolore);
– Corpi A3 – A5 Est- A5 Sud – A8 – 4° piano – locali direzionali, didattica, sala conferenza;
31 marzo 2011
– Corpo A5 Est – 8°-9° piano – Reparti di degenza n. 22 posti letto + n. 23 posti letto;
– Corpo A3 8° piano – Reparto di degenza n. 22 posti letto;
31 maggio 2011
– Corpo A1 – A2 – 4° piano ambulatori, aree di day hospital e day surgery;
– Viabilità e sistemazioni esterne pertinenti alle zone consegnate;
28 febbraio 2012
– Corpo A3 9° piano – Reparto di degenza n. 22 posti letto;
– Corpi A3 – A5 Est – A5 Nord 7° piano – Reparti di degenza n. 22 posti letto + n. 23 posti letto;
– Completamento viabilità e sistemazioni esterne

Si evidenzia che già nell’anno 2009 sono state consegnate all’Azienda una nuova Risonanza Magnetica Nucleare, ad oggi in uso, una nuova area destinata a poliambulatorio, anch’essa ad oggi in uso.

L’Azienda, alla luce di quanto sopra, ha già attivato un programma per la rimodulazione e rassegnazione degli spazi sanitari e non, tenendo conto del nuovo assetto previsto per i posti letto, nonché per la riorganizzazione dei servizi sanitari, comprese le attività ad indirizzo oncologico.