Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

I must dell’Era glaciale

Buondì mie care, visto che nelle ultime settimane il tempo è stato inclemente sono dovuta correre ai ripari comprando tutto ciò che di più caldo ho trovato nella speranza di non diventare un ghiacciolo. Potevo andare semplicemente vestita da omino Michelin pur di non morire di freddo? La risposta è ovvia, assolutamente no. Quindi, costretta dalla necessità, ho dovuto fare un po’ di shopping. Che sacrificio. Dovessi farli più spesso questi “sacrifici” sarei certamente più felice. Voi no?

Questa settimana ,ormai l’avrete capito, vi parlerò degli indumenti ed accessori caldi più di moda per affrontare quest’ERA GLACIALE arrivata con un po’ di ritardo. Gli accessori, colorati come la moda impone, sono la chiave di volta per rendere più allegro l’inverno. Il clima rigido offre a tutti la possibilità di arricchire il proprio look con un numero infinito di dettagli che vanno oltre i soliti bracciali e collane, must have di ogni stagione. Con la scusa di proteggersi dall’aria gelida, dalla pioggia o persino dalla neve, ma la verità è che la maggior parte degli accessori invernali fa sentire belle, coccolate ed affascinanti. Chi non ama per esempio indossare un paio di calze un po’ più glamour del solito? Bene, il tempaccio invernale ci viene in soccorso, autorizzandoci a sperimentare (sempre con una buona dose di buon gusto, ovviamente), sdrammatizzando con allegria il grigio delle città.

Tra i must assoluti della stagione c’è senz’altro l’accoppiata cappellino a cuffietta e sciarpa, rigorosamente da abbinare tra loro. Lo stile parigino in questo caso fa da padrone per un’accoppiata che ha la doppia strategica funzione di tenere calda la testa e proteggere i capelli dall’umidità o dalla pioggia, evitando di ritrovarsi i capelli arruffati e spettinati in stile spaventapasseri. Alcuni marchi (che

sicuramente presto saranno copiati alla grande dai meno prestigiosi) hanno messo in commercio delle sciarpe al cui centro vi è una sorta di cappuccio, utilizzabile solo se necessario. Un’idea tra l’altro ripresa dal passato, come il mondo della moda è solito fare. Chi non ama le cuffiette o a chi non donano particolarmente, può affidarsi all’eleganza senza tempo di un cappello in feltro, stile floppy, magari lavorato con nastri tono su tono.

Necessario ovviamente adeguare il resto dell’outfit con una sciarpa poco evidente ed un bel cappotto, completato da uno degli altri accessori dell’inverno: i polsini (meglio se in pelliccia eco) che devono essere posizionati in fondo alle maniche per proteggere le braccia dagli spifferi di freddo e per rendere l’intero look incredibilmente ricercato. Sempre dello stesso tenore sono i colletti di lana o di eco pelliccia, da applicare al collo di giacche e cappotti. Per non trascurare le mani (senza dubbio una delle parti del corpo più sensibili al freddo) è bene dotarsi di un paio di caldi guanti.

I più in voga sono quelli lunghi fino al gomito, bellissimi se accompagnati a cappotti con manica a tre quarti, stile anni Cinquanta, o anche con mantelle di lana. Altra zona a rischio sono le gambe. Tenerle calde con calze e calzettoni è una necessità assoluta, ma risultano d’obbligo anche per chi non vuole rinunciare ad abiti e gonne nemmeno in inverno. Il mercato degli accessori offre varianti di qualsiasi genere, dalle più sexy alle più semplici, ma il must di stagione su questo versante sono senza dubbio le parigine, calze alte fin sopra il ginocchio, che le più giovani possono portare anche da sole. Bene mie care io mi sono dotata di tutti questi accessori per vivere questo periodo nel modo più glamour possibile e voi, a cosa non potete rinunciare in questo freddo inverno?