Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

I 5 Stelle aderiscono al Firma Day per la legge Rifiuti Zero

Il MoVimento 5 Stelle di Messina aderisce al I Firma Day Nazionale per la legge Rifiuti Zero e domani sarà presente domani mattina ai banchetti organizzati a piazza Cairoli per la raccolta firme.

“Il MoVimento 5 Stelle è stato tra i primi sostenitori della strategia rifiuti zero -puntualizzano i portavoce messinesi- che ha come obiettivo lo smantellamento dell’attuale sistema di gestione dei rifiuti, fallimentare e corrotto, oltre che dannoso per l’ambiente e poco fruttuoso economicamente.

Il 27 settembre 2012 i membri del MoVimento erano in prima fila all’incontro avvenuto a Palazzo Zanca con Paul Connet, teorico della strategia “rifiuti zero” di fama mondiale. Ricordiamo con orgoglio come in quell’occasione la nostra candidata sindaco Maria Cristina Saija abbia tradotto il professore statunitense”.

La strategia “Rifiuti Zero” si fonda su 5 principi: ambiente, sostenibilità, lavoro, salute e partecipazione. Per ogni milione di tonnellate di materiali recuperati e riciclati si possono creare 2.055 posti di lavoro e guadagnare 36 milioni di euro, quando smaltirli costa da 100 a 150 milioni di euro.

“Un sistema, quello in vigore -dichiarano ancora i grillini- che abbiamo sempre considerato obsoleto, poco efficiente e soprattutto dannoso sia per l’ambiente che per le ripetute infiltrazioni malavitose che palesemente attuano speculazioni e profitto. La nuova visione della gestione del rifiuto, che è anche la nostra gestione, parte dal presupposto che esso non debba più essere considerato un problema, una voce di spesa, piuttosto una vera e propria risorsa e quella di Rifiuti Zero è una strategia fondata sul riutilizzo di tutti i prodotti, tale che la quantità di rifiuti da conferire in discarica tenda allo appunto allo zero.

Maria Cristina Saija

Una simile gestione è stata adottata da migliaia di Comuni nel mondo. Da San Francisco a Napoli, passando per il Brasile, l’Australia e il Giappone. Solo in Italia 80 Comuni hanno aderito a questo sistema che rappresenta, realmente, il futuro”.

I deputati regionali e nazionali del Movimento 5 Stelle si sono impegnati per proseguire in questa direzione in Sicilia e portare la legge in Parlamento. Passaggio questo, che potrebbe essere un precedente storico dal momento che in Italia non si è mai deliberato circa una legge di iniziativa popolare.

La settimana prossima il MoVimento 5 Stelle di Messina si concentrerà sui temi dell’ambiente e dei rifiuti.  Si inizia mercoledì alle 20 con la proiezione del docu-film “Biùtiful cauntri”, girato nel 2007 da Esmeralda Calabria, Andrea D’Ambrosio e Peppe Ruggiero, seguita dall’assemblea pubblica settimanale.

Venerdì alle 19 sarà la volta de “Il pianeta verde”, film del 1996 diretto da Coline Serreau che affronta in chiave umoristica i problemi della società contemporanea, con particolare attenzione all’inquinamento e al consumo indiscriminato delle risorse naturali.

Infine sabato alle 17, incontro pubblico sul tema “Non esistono rifiuti. Come passare da un problema a una risorsa”. Tra gli altri, sarà presente anche Beniamino Ginatempo, coordinatore della Rete Rifiuti Zero di Messina.