Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Grande jazz al Pickwick con Massimo Manzi

Un momento del concerto gospel

Torna il grande jazz in città. Il 12 gennaio partirà la rassegna “Tre giorni con Massimo Manzi” organizzata da Rosalba Lazzarotto, che vedrà protagonista il batterista-leggenda del jazz italiano dalle innumerevoli, oltre 125, registrazioni di dischi incisi con le più celebri personalità del settore. Giusto per fare qualche nome, tra questi Renato Sellani, Franco D’Andrea e Lee Konitz. La kermesse prevede il 12 gennaio un concerto a Messina e due appuntamenti presso la libreria “Circolo Pickwick” il 13 gennaio. Alle ore 18 l’“Incontro col Jazz” aperto a tutte le tipologie di musicisti e a seguire alle 21 “L’aperitivo con Manzi”, con una jam session tra Manzi ed alcuni musicisti messinesi tra i quali Luciano Troja, Gabriele Pesaresi, Giancarlo Mazzù e la stessa Lazzarotto. Il 14 gennaio invece è previsto un concerto a Milazzo.

Intanto ha riscosso un grande successo il progetto The Gospel and Jazz Family Choir. Un tributo all’Africa ideato e coordinato da Rosalba Lazzarotto, che si propone di esplorare le origini della musica afro-americana come filo conduttore al jazz contemporaneo.

Le caratteristiche proprie della musica nera

sono individuabili nel ritmo e nell’espressione di una spiritualità molto sincera e spontanea, capace di coinvolgere emotivamente il pubblico. Cosa che si verifica puntualmente ad ogni concerto, grazie all’energia e lo spirito comunicativo che l’ormai collaudato gruppo riesce a  condividere con il suo pubblico, che diventa anch’esso parte attiva dello spettacolo. Il gruppo è formato da un coro di venti elementi, accompagnati da quattro musicisti jazz: Gaetano Cristofaro al sax, Nicholas Vella e Angelo di Marco al piano, Paolo Ielo al basso e Dino Chisari alla batteria.

Il repertorio spazia tra i più bei gospel della tradizione orale. Da “Can’t nobody do me like Jesus” a “Change”, dalla emozionante “Amazing Grace” affidata alle voci appassionate di Serena Scibilia e Anabelle Jhureea che insieme a Bruno Scibilia, rappresentano i solisti del nucleo più “anziano” del progetto alla coinvolgente “Amaliya”, tributo alla africana Miriam Makeba, oltre ad altri brani arrangiati dalla leader in chiave jazz. Il tour natalizio, reso possibile dalla collaborazione di Mareventi Sicilia, dell’Associazione Baglio Ficara, del Catalani Jazz Café e dell’Accademia di canto moderno e jazz di Rosalba Lazzarotto, prevedeva quattro concerti tra la provincia e Messina e si è concluso il 4 gennaio in città nella gremitissima sala del Guernica. 

Per maggiori informazioni sulla rassegna “Tre giorni con Massimo Manzi” contattare nei prossimi giorni il 340-7853464.